counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

“Fuori Expo”, Spacca: “In atto la filosofia del piccolo è bello se sa organizzarsi in rete e se pensa in grande”

3' di lettura
874

“La Regione Marche opera da molti anni per sostenere le imprese, soprattutto le Pmi, nei processi di internazionalizzazione. Un’attività multicanale, sviluppata a partire da relazioni di carattere istituzionale con Regioni di Paesi in forte crescita e sostenuta da assistenza tecnica e progetti strategici.

Un’azione coraggiosa e costante, premiata dall’ottimo andamento dell’export, di gran lunga superiore alla media nazionale. In Fuori Expo, grazie alla collaborazione dell’imprenditore Francesco Casoli, la Regione concentra in uno spazio limitato di tempo e di luogo, tutti i rapporti internazionali instaurati in questi anni. Offrendo alle imprese, a tutti i soggetti pubblici e privati interessati, la possibilità di avere uno spazio di visibilità e di relazioni per tutta la durata di Expo”.

Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, oggi a Milano nello showroom Elica per la presentazione di “Fuori Expo”. “Un ringraziamento a Francesco Casoli – ha detto Spacca - per aver messo a disposizione del sistema economico, sociale e istituzionale, non solo imprenditoriale, della nostra regione questa opportunità di presenza per tutta la durata di Expo. Siamo le Marche, regione plurale, policentrica, che non ha adottato un modello metropolitano. La domanda che oggi ci siamo posti con il professor Bonomi e Francesco Casoli è: questo modello, organizzato sulle piccole dimensioni, può reggere alle sfide che il futuro pone, la velocità del cambiamento, la globalizzazione, la frammentazione e dematerializzazione? La risposta è che non si può stare fermi, ma interpretare queste sfide senza perdere la propria identità. Piccolo è bello se sa organizzarsi in rete, se sa pensare velocemente e in grande. Quello che avverrà qui nello showroom Elica per tutta la durata di Expo interpreta proprio questa filosofia”.

Spacca ha sottolineato che quello che è stato presentato oggi è “un sistema di realtà pubbliche e private che, in rete, si presentano in un unico spazio per poter cogliere al meglio le opportunità offerte dall’Esposizione universale. Qui queste realtà marchigiane incontreranno clienti e operatori. E’ stato fatto un attento lavoro di istruttoria sul programma delle attività che si svolgeranno nello showroom Elica, in cui si concentreranno tutti i rapporti creati negli anni con regioni di Paesi del mondo. Ci sono quindi appuntamenti attentamente preparati e calendarizzati che consentiranno alle micro e piccole imprese di tutti i settori, di poter avere un approccio concreto allo scenario globale e sviluppare ulteriori possibilità di competitività”.

“Le Marche – ha concluso - hanno resistito meglio di altre regioni alla crisi: mentre l’Italia perdeva il 24% di capacità produttiva, la nostra regione ne perdeva la metà, il 12%. Questo ci conforta a proseguire sulla strada intrapresa. Se vogliamo mantenere l’identità e la coerenza del nostro modello di crescita, occorre ridare protagonismo alle micro e piccole imprese, percorrere lo sviluppo senza fratture che diventa economia della condivisione. Nell’esperienza di “Fuori Expo” ne abbiamo una testimonianza concreta”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2015 alle 16:35 sul giornale del 16 aprile 2015 - 874 letture