counter

Fabriano: lite per futili motivi, in due lo aggrediscono e lo prendono a bastonate

arresto della polizia 1' di lettura 09/04/2015 - L’hanno aspettato sotto casa, per poi aggredirlo, incappucciarlo, immobilizzarlo e prenderlo a bastonate, rischiando di ucciderlo, ma adesso devono fare i conti con la pesante accusa di tentato omicidio. E’ accaduto in via Fernanda Romagnoli, rione Borgo.

F. L., marocchino di 57 anni, con vari precedenti penali alle spalle, si trova ricoverato all’ospedale Engles Profili con un forte trauma cranico e diverse ferite alla testa, ma non è in pericolo di vita, mentre i suoi aggressori, due fratelli albanesi, E. M., 47 anni, e S. M., 41 anni, anch’essi con diversi precedenti, sono in carcere a Montacuto, dopo essere stati individuati e fermati nel giro di tre ore dagli agenti del commissariato, guidati dal vice questore aggiunto Mario Russo. L’aggressione sarebbe scaturita da un litigio scoppiato nei giorni sorsi per futili motivi.

Il processo per tentato omicidio ai danni di F.L si è concluso con la condanna, in primo grado, a 9 anni di reclusione per E.M., di nazionalità albanese, di 48 anni. Nei confronti del fratello, invece, proseguono le indagini. A F.L. è stata applicata una misura di sicurezza in casa di cura.






Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2015 alle 16:54 sul giornale del 10 aprile 2015 - 958 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fabriano, arresto, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahQf





logoEV
logoEV