counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Confindustria: Diego Mingarelli alla guida del comitato regionale

1' di lettura
716

Confindustria

Diego Mingarelli è stato eletto Presidente del Comitato Regionale della Piccola Industria delle Marche per il biennio 2015-2017.

Nel ringraziare il Comitato Piccola Industria per la stima e la fiducia dimostrata nei suoi confronti, e il presidente uscente Luciano Brandoni per l’ottimo lavoro svolto, Mingarelli ha commentato: “Accolgo questa nomina con grande entusiasmo, ma al contempo conscio della grande responsabilità che mi attende. La Piccola Industria ha davanti a sé delle sfide epocali. Veniamo da tanti, troppi anni di difficoltà ma le imprese piccole e medie marchigiane hanno tutte le carte in regola per continuare a essere protagoniste del futuro della nostra regione. Sono loro l’anima delle Marche e dell’Italia e, se adeguamente aiutate, possono contribuire allo sviluppo del territorio. Su questo Confindustria ha un ruolo fondamentale e noi di Piccola Industria faremo di tutto per assicurare che la nuova Confindustria Regionale sia vicina alle imprese che ne hanno bisogno.”

“Lavoreremo su 4 punti: - ha continuato Mingarelli - sviluppo di partnership, internazionalizzazione, innovazione e finanza. Utilizzeremo il forte network della nostra associazione per renderci facilitatori della nascita di partnership a tutti i livelli, tra le imprese, con le Università, con le Istituzioni. Lavoreremo su azioni concrete per far cogliere alle nostre imprese le incredibili opportunità che ci sono a livello mondiale, grazie alla crescita della domanda internazionale e all’indebolimento dell’Euro. Ci impegneremo per far conoscere le innovazioni che possono rendere competitivi i nostri prodotti. E sul fronte finanza aiuteremo le nostre imprese a intercettare le opportunità dai cambiamenti in atto, derivanti dal quantitative easing e dalla normativa sulle PMI innovative”.



Confindustria

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2015 alle 17:25 sul giornale del 08 aprile 2015 - 716 letture