counter

Ancona: tentata rapina ai danni del Direttore del Tuodì. Tre persone in manette

2' di lettura 07/04/2015 - Avevano programmato tutto per tentare la rapina ai danni del Direttore del Supermercato Tuodì alla Baraccola di Ancona. Ma il piano criminoso svanisce davanti all'alt dei Carabinieri.

Avevano organizzato tutto nei minimi dettagli per tentare la rapina al direttore del Supermercato, Corrado Corradini, ma poi la scoperta da parte dei Carabinieri, per altre indagini, che l'uomo che aveva lavorato al Supermercato per una 10ina di giorni stava preparando una rapina. L'intento, poi sventato, sarebbe stato quello di sequestrarlo per poi abbandonarlo in periferia dopo averlo rapinato dell'incasso del giorno, un bottino che avrebbe potuto essere consistente considerando le feste pasquali, per poi darsi alla fuga. Ma i malviventi non sapevano che sia i Carabinieri che il Direttore erano a conoscenza di quel piano. E' questo il quadro emerso lunedì mattina in una conferenza stampa ad Ancona tenuta dal Comando di Ancona e quello di Jesi. Presenti infatti il Vice di Di Pirro Natalino Vivenzio del Reparto Operativo, Salvatore Strocchia e Mauro Epifani, rispettivamente comandanti di Ancona e jesi.

Indagini lunghe ed intense, nonostante il periodo pasquale, che hanno portanto da giovedì fino a sabato sera, ore 21, al blitz dei Carabinieri in via Valenti nei pressi dell'ingresso del Supermercato Tuodì al Centro Mirum con tanto di arresto dei trio in procinto di dare attuazione alla rapina. A finire in manette tre pregiudicati il 35enne Stefano Amato catanese residente a Chiaravalle, il 29enne catanese Giovanni Corsaro residente ad Ancona e il 33enne napoletano Elio Amatista residente ad Ancona.

Già da sabato, infatti, il supermercato era stato cinturato dai Carabinieri, ben 25 tra personale in borghese e non solo, che attendevano i malviventi entrassero in azione. Obiettivo dei tre sarebbe stato infatti quello di rapinare il direttore dell'incasso della giornata per poi abbandonarlo. E' così che i tre sono stati pizzicati nello stesso giorno a partire dalle 20 circa fare numerosi sopralluoghi, con la ford Ka di di Amatista, nel parcheggio del supermercato in attesa che tutti se ne andassero e il direttore rimanesse solo. E' proprio mentre il trio controllava il direttore che a loro volta i Carabinieri seguivano le loro mosse fino all'arresto. Al momento del fermo avvenuto in macchina i tre indossavano già i guanti, passamontagna artigianali ed un coltellino. Ora i tre si trovano a Montacuto, in attesa della convalida, con l'accusa di tentata rapina in concorso.








Questo è un articolo pubblicato il 07-04-2015 alle 14:45 sul giornale del 08 aprile 2015 - 1107 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/ahJE





logoEV
logoEV