Spacca a Tesei: 'Un giovane già vecchio'

gian mario spacca 2' di lettura 11/02/2015 - Ci sono “giovani già vecchi”, che aspirano a consolidare riti e burocrazie di partito, ritenendo che questa sia la via maestra del consenso e del potere.

E’ così necessario rispondere al giovane-vecchio Roberto Tesei, a cui ricordo che la politica alta è soprattutto visione, progettualità, confronto nel merito dei problemi concreti dei cittadini. Dunque, rispondendo nel merito, il tema dei contributi versati al partito. Altro che pari a zero: le carte testimoniano che dal 2010 ho personalmente versato al Pd con bonifici bancari ufficiali e riscontrabili oltre 31mila euro. Inoltre, ricordo che sono stato eletto Presidente a guida non del Pd, ma di una coalizione con una lista propria cui è stato abbinato il mio nome, che rappresentava anche il centro moderato, lista che è anche gruppo consigliare autonomo all’interno dell’Assemblea legislativa delle Marche.

Coalizione la cui vittoria è avvenuta anche in virtù del contributo determinante di quell’area moderata, sicuramente non riconducibile al Pd. Inoltre vorrei ricordare che negli ultimi 10 anni ho sempre svolto nella Conferenza delle Regioni d’Europa, il ruolo di vicepresidente, sedendo nei banchi dell’Alde (il gruppo dei democratici e liberali), senza che qualcuno del Pse avesse avuto mai qualcosa da eccepire. L’esercizio di questo ruolo credo sia la testimonianza più evidente della necessità di rappresentanza di una linea politica non riconducibile a un solo partito, bensì ad una coalizione, sintesi di differenti sensibilità. Quanto a Marche 2020, nato davvero come movimento, solo la straordinaria partecipazione popolare, e soprattutto la testardaggine del Pd al rifiuto di ogni forma di dialogo, sono riusciti a trasformarlo in una lista elettorale.

Un consiglio al giovane-vecchio Tesi: invece di comunicare veline sbagliate, scritte da altri, si confronti sui progetti e sulla visione delle Marche. E’ questo che interessa ai cittadini, alle famiglie e alle imprese. Ma non a questo Pd: la sua uscita ne è l’ennesima conferma.


da Gian Mario Spacca
presidente Regione Marche




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2015 alle 16:46 sul giornale del 12 febbraio 2015 - 1368 letture

In questo articolo si parla di politica, gian mario spacca





logoEV