counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

San Benedetto del tronto: il ristorante Danubio multato di 90mila euro dall’Agenzia delle Entrate

1' di lettura
1026

I gestori del ristorante Danubio sarebbero stati multati di 90mila euro. Il motivo: trovati con troppi tovaglioli nel locale. L' ’Agenzia delle Entrate ha sanzionato il locale in base a un principio di accertamento fiscale dove si conta che a ogni tovagliolo corrisponda un “coperto”.

Quindi l’attività non dichiarata di ristoranti e trattorie può essere ricostruita anche in base all'utilizzo dei tovaglioli. Il margine di tolleranza concesso per sostituire i tovaglioli sporchi o caduti in terra è davvero ristretto. Sulla questione si è espressa la Cassazione, che ha stabilito come sia “legittimo l'accertamento che ricostruisca i ricavi di un'impresa di ristorazione sulla base del consumo unitario di tovaglioli utilizzati risultanti per quelli di carta dalle fatture di acquisto, per quelli di stoffa delle ricevute della lavanderia”. Praticamente una prova dell’evasione fiscale.

Nel locale sono state ritrovate alcune migliaia di fazzoletti di carta inutilizzati, circa 2.000 tovaglioli di carta non dichiarati.

Sorpresa e rabbia da parte dei gestori del locale che si sono giustificati con i funzionari dell’Agenzia delle Entrate dichiarando che il ristorante utilizza tovaglioli di stoffa e che le salviette di carta vengono usate per i neonati, per le macchie per terra o altre emergenze. Il rischio è addirittura la chiusura del locale. Pronto un ricorso perché l’accertamento secondo i proprietari è nullo per vizio di forma.



Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2015 alle 22:29 sul giornale del 30 gennaio 2015 - 1026 letture