counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Doppia operazione anti droga: denunciato tunisino ad Ancona ed arrestato 57enne a Chiaravalle

2' di lettura
1186

Doppia operazione della Tenenza dei Carabinieri di Falconara Marittima: nel pomeriggio di venerdì 16 gennaio 2015 è stato arrestato per spaccio un uomo a Chiaravalle, mentre è stato denunciato sempre per spaccio un tunisino ad Ancona.


Dopo aver sorpreso un tunisino seduto ad un tavolino di un bar di corso Carlo Alberto ad Ancona, con circa 6 grammi di hashish pronti per essere venduti, nel tardo pomeriggio l’aliquota investigativa della Tenenza si spostava presso Chiaravalle dove, dopo un’indagine durata alcune settimane, riusciva ad incastrare un 57enne, G.M. le iniziali del chiaravallese.

L’uomo, già noto per le numerose condanne per reati analoghi, era stato segnalato agli investigatori come uno dei più attivi spacciatori di cocaina della cittadina; le numerose visite dei clienti, che ad ogni ora del giorno e della notte lo raggiungevano presso la propria abitazione, non erano però passate inosservate ai residenti della via che le avevano segnalate alle autorità.

Facendo seguito alle segnalazioni ricevute, gli investigatori hanno fatto irruzione nell’abitazione del 57enne trovando circa 5 grammi di cocaina suddivisi in 6 dosi, 1 grammo di marijuana ed 1 grammo di hashish oltre a parecchio materiale per il confezionamento delle dosi (bilancini, ritagli plastici, sostanza da taglio..); l’uomo inoltre, nonstante risulti disoccupato, aveva in casa circa 500 euro evidentemente provento dello spaccio.

Sul cellulare dell'uomo veniva trovata ampia conferma all’ipotesi dello spaccio sotto forma di numerosi messaggi intercorsi coi clienti, contenenti richieste di droga, appuntamenti ma anche “calorose” richieste di saldo dei debiti contratti da questi ultimi.

L’arresto fa seguito a numerose analoghe operazioni anti droga effettuate dalla Tenenza, nel corso dell’ultimo anno, sempre a Chiaravalle, a conferma dell’ampia diffusione della “polvere bianca".



Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2015 alle 23:14 sul giornale del 19 gennaio 2015 - 1186 letture