Chiaravalle: omicidio Sartini, fermato un 22enne vicino di casa, si preparava alla fuga

carabinieri 1' di lettura 10/01/2015 - Le indagini sull'omicidio Sartini hanno avuto una svolta nella mattinata di sabato 10 gennaio: a due settimane dall'orribile fine di Giancarlo, sembra avere un nome la persona che si è introdotta nella casa di via Circonvallazione e lo ha ucciso a sprangate nel suo letto.

Nella mattina di sabato la notizia di un indiziato: si tratta di un 22enne di origini romene che abita proprio vicino alla casa di Sartini, e che probabilmente lo conosceva e lo osservava per poter entrare in azione.

Il fermo del giovane romeno da parte dei carabinieri è avvenuto in fretta perché si preparava alla fuga: stava programmando il suo ritorno in Romania. Per ora il 22enne operaio è indiziato per omicidio aggravato dai futili motivi e per le condizioni della vittima, che non avrebbe potuto nemmeno difendersi, data la difficoltà a muoversi e deambulare.

La refurtiva del ladro sottratta in casa quella notte del 27 dicembre: il portafogli, il cellulare, un anello, un braccialetto ed una collana indossati di solito da Giancarlo.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-01-2015 alle 12:33 sul giornale del 12 gennaio 2015 - 1669 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chiaravalle, carabinieri, jesi, fermo, romeno, cristina carnevali, articolo, giancarlo sartini, indiziato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/adPq





logoEV
logoEV