counter

Porto Recanati: crolla un altro chalet. I balneari chiedono alla Montali di fare come Franchellucci

Emergenza costa. Sopralluogo del sindaco Montali e del Comandante Grottoli 1' di lettura 04/01/2015 - A Scossicci crolla un altro Chalet. Dopo il Masaya, finisce in acqua anche il Massi.

È successo venerdì a causa delle forti mareggiate che stanno danneggiando numerose attività balneari. L'area è stata messa in sicurezza, così come il Lido delle Nazioni, più a sud. Il Sindaco Montali ha effettuato nei giorni scorsi anche un sopralluogo a cui aveva invitato a partecipare anche rappresentanti di Regione e Provincia, i quali tuttavia non si sono presentati.

Ma mentre il Sindaco lamenta la lontananza delle Istituzioni, lei stessa viene presa di mira dai balneari. Molti, infatti, protestano per la mancata presa di posizione da parte della Montali e prendono in esame la situazione non molto lontana di Sant'Elpidio a Mare, dove il Sindaco Franchellucci è andato contro le disposizioni della Regione e ha fatto installare dei massi che hanno fatto da tampone e hanno salvato il 'Sudomagodo' e altri stabilimenti.

Così si è evitato che questi subissero danni ingenti come accaduto a Porto Recanati. Ma la Montali ricorda che a tale richiesta la Regione aveva già risposto 'No'. A rischio si trovano circa 200-300 posti di lavoro ed urge trovare una soluzione che rientri nei parametri della legalità e che tuteli i privati.


   

di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 04-01-2015 alle 12:09 sul giornale del 05 gennaio 2015 - 1545 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto recanati, Sant'Elpidio a Mare, protezione, articolo, Arianna Baccani, emergenza costa, sopralluogo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/adBx





logoEV
logoEV