IN EVIDENZA





25 novembre 2015


...

L'unione Nazionale Consumatori rappresenta oltre 1.500 dei 44.000 azionisti ed obbligazionisti di Banca Marche, un numero in crescita costante. Il suo rappresentante, l'avvocato Corrado Canafoglia, esprime apprezzamento per il salvataggio dei correntisti e degli obbligazionisti ordinari, ma non accetta quanto accadrà ad azionisti e proprietari di obbligazioni subordinate.



...

E’ stato evitato il fallimento di Banca Marche, un fatto estremamente importante che riprendendo il testo di Banca d’Italia “assicura la continuità operativa delle banche e il loro risanamento, nell’interesse dell’economia dei territori in cui esse sono insediate; tutela pienamente i risparmi di famiglie e imprese detenuti nella forma di depositi, conti correnti e obbligazioni ordinarie; preserva tutti i rapporti di lavoro in essere; non utilizza denaro pubblico”.



...

Leggendo i giornali di questi ultimi due giorni assistiamo, da parte delle Istituzioni Nazionali e Regionali, ad un annuncio in pompa magna del salvataggio di Banca Marche avvenuto Domenica pomeriggio a seguito di un decreto da parte del Consiglio dei Ministri, sinceramente non capisco dove si possano trovare le condizioni per gioire.


...

La notizia che il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Matteo Renzi e del Ministro dell’economia Pietro Carlo Padoan, ha approvato un decreto legge per agevolare le procedure di salvataggio delle quattro banche commissariate (Banca delle Marche, Cassa di risparmio di Ferrara, Banca delll’Etruria e Cassa di risparmio di Chieti S.p.A.) è quanto mai positiva per l’intero sistema economico della nostra regione.


...

“Non aspettare che le cose succedano, falle accadere”. E’ il motto di Facciamo31, un’organizzazione che a sede a Jesi, composta da diversi tra i migliori consulenti, formatori, manager, professori e studenti italiani, coordinati da Lorenzo Braconi, esperto nello sviluppo delle imprese e nei processi formativi, docente universitario e consulente di direzione aziendale.


...

"La violenza nei confronti delle donne è, purtroppo, un tema ancora caldo e non risolto. Anche nella nostra regione, nonostante la forte coesione sociale del nostro tessuto comunitario e il grande radicamento di valori etici e sociali. Per questo non ci possiamo permettere mai di abbassare la guardia, nel privato e, soprattutto, nelle istituzioni, di cui facciamo parte".


...

Vivace botta e risposta in Consiglio Regionale tra Ceriscioli ed il capogruppo di Area Popolare Mirco Carloni che ha richiesto al presidente della Regione di riferire in aula in merito alla vicenda di Banca Marche.





...

La Commissione Sanità, presieduta da Fabrizio Volpini (Pd), si è riunita oggi pomeriggio dopo la seduta del Consiglio regionale ed ha espresso parere favorevole alla delibera di Giunta sulle fonti di finanziamento e i criteri di riparto relativi alla Programmazione delle attività sociali e a valenza socio-sanitaria per l'anno 2015. In questo modo si ripristinano i fondi per il sociale che serviranno ai Comuni per l'erogazione dei servizi richiesti.




...

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, ha effettuato un primo esame della soluzione adottata dalle competenti Autorità per risolvere la crisi di Banca delle Marche.





...

"Abbiamo depositato oggi un'interrogazione per chiedere alla Ministra Pinotti sulla base di quali valutazioni sarebbero stati autorizzati trasferimenti di ordigni esplosivi, prodotti in Sardegna, da Cagliari verso l'Arabia saudita, Paese che da marzo 2015 guida la coalizione in guerra con i ribelli Houthi in Yemen".


...

“Il salvataggio di Banca Marche, insieme agli altri tre Istituti di credito a rischio fallimento, è una operazione con luci ed ombre; se da un lato si è evitato il ‘bail in’ ed il coinvolgimento diretto dei correntisti, dall’altro si aprono scenari imprevedibili per il controllo di un vettore fondamentale per l’economia del nostro territorio”.





...

La Fim Cisl sta dalla parte delle donne. Contro ogni forma di violenza e sopraffazione a partire dai luoghi di lavoro. Il “Daisy” il Coordinamento nazionale donne della Fim Cisl, in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, lancia in tutte le regioni iniziative per mettere in collegamento il mondo sindacale con i centri antiviolenza presenti nei territori che, accolgono le donne vittime di abusi e maltrattamenti e le sostengono, affinché queste situazioni emergano e siano adeguatamente contrastate.


...

Conto alla rovescia per l’accensione del grande Albero luminoso di Castelbellino. L’ora X scatterà alle 19.00 di domenica prossima, quando il grande abete verde, disteso lungo il fianco della collina del paese, illuminerà la vallata portando con sé la magia dell’atmosfera natalizia.




24 novembre 2015





...

“Posso comprendere l'amarezza di Cecconi che avrebbe preferito, evidentemente, il fallimento di Banca Marche, dunque gli sportelli chiusi, i lavoratori a casa, i risparmiatori nel panico. Con grande senso di responsabilità, invece, il Governo ha provveduto, con il decreto approvato in Consiglio dei Ministri, a tutelare il credito di impresa, le famiglie, i risparmiatori, i correntisti e i lavoratori".


...

Banca Marche è stata salvata. Bene per i correntisti e i dipendenti, anche se un taglio a medio termine sarà inevitabile. Male per i territori, con 4 Fondazioni messe in ginocchio e decine di migliaia di persone che hanno perso i propri soldi. Si usa il temine inglese "Bad Bank" per indicare una cosa che, in napoletano, si chiamerebbe "chi ha avuto, ha avuto; chi ha dato, ha dato".



...

"La continuità operativa di Banca Marche, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio di Ferrara e CariChieti è garantita" — così Giulio Romani, Segretario Generale FIRST Cisl, commenta l'entrata in vigore del decreto legge 183/2015 e dei provvedimenti correlati di Banca d'Italia.