Grottammare: Casa di Alice, revocati gli arresti domiciliari per il coordinatore della struttura

Casa di Alice Grottammare 1' di lettura 22/12/2014 - Altro sviluppo nella vicenda Casa di Alice di Grottammare. La Procura della Repubblica di Fermo ha accettato la richiesta del legale del coordinatore della struttura, Colucci Roberto, di revoca degli arresti domiciliari.

Le motivazioni vanno messe in relazione con il fatto che Colucci si era licenziato circa due mesi fa dalla cooperativa.
Restano ai domiciliari le invece la altre 5 educatrici. L’udienza davanti alla Corte ricordiamo, è fissata per il prossimo 21 gennaio con pesanti accuse a carico delle operatrici arrestate che hanno determinato il loro rinvio a giudizio.

La struttura per disabili autistici come deciso dai sindaci della rete di Casa di Alice insieme ai tecnici e ai rappresentanti dell'Ambito Territoriale Sociale n.21 e dell'Asur chiuderà a fine anno 2014.

Resta da vedere quali altre strutture verranno usate per i ragazzi disabili e come verranno ricollocati gli operatori che lavorano nel centro. Di sicuro c’è che l’8 gennaio la cooperativa che gestiva la struttura Koinema verrà incorporata dalla società Coos Marche che opera nel campo dei servizi a livello regionale.


di Roberto Guidotti  
redazione@viveresanbenedetto.it





Questo è un articolo pubblicato il 22-12-2014 alle 16:27 sul giornale del 23 dicembre 2014 - 1326 letture

In questo articolo si parla di cronaca, san benedetto del tronto, area vasta 4, comune di San Bendetto del Tronto, articolo, comune di grotttammare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adhZ





logoEV