Dall'omicidio di Garlasco a quello di Sarchiè: nominato dalla Procura il superperito

Pietro Sarchiè scomparso 1' di lettura 19/12/2014 - Sarà Francesco De Stefano ad analizzare i reperti inerenti all'omicidio di Pietro Sarchiè. Il superperito, nominato dalla Procura, era stato incaricato anche nell'indagine legata all'omicidio di Chiara Poggi, noto anche come delitto di Garlasco.

Proprio in questi giorni, tra l'altro, ricorrono i sei mesi dalla scomparsa del noto pescivendolo di San Benedetto. "Oggi sono sei mesi che il mio adorato e amato babbo non c'è più - scrive la figlia Jennifer su Facebook - Ogni secondo, ogni giorno lui è con me, la mia testa e il mio cuore sono sempre con lui e sempre lo saranno... Questi sei mesi sono stati e sono un incubo, un incubo senza fine, una disperazione. E' stata compiuta un'ingiustizia immane verso un uomo mite, buono, semplice e lavoratore che ha sempre e solo fatto tanti sacrifici per noi."

Aspettando le analisi del superperito De Stefano, sono state intanto consegnate le ultime conclusioni da parte dei Pm.






Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2014 alle 19:03 sul giornale del 20 dicembre 2014 - 1085 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Riccardo Antonelli, cronaca san benedetto del tronto, articolo, sarchiè

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/adct





logoEV