counter

Nelle Marche l'infrastrutturazione telematica a banda ultralarga

1' di lettura 18/12/2014 - Al via nelle Marche l'infrastrutturazione telematica a banda ultralarga attraverso quattro interventi sperimentali in altrettante aree produttive.

Lo comunica l’assessore alle Reti Ict, Paola Giorgi, che specifica: "L'intervento, attivato con economie dei fondi strutturali europei del POR FESR 2007/13, di 5 milioni di euro, ha la finalità di costruire una infrastruttura pubblica di reti di accesso NGAN tramite rete passiva a banda ultralarga (infrastruttura di posa e portanti ottici) e vede finanziati 4 progetti selezionati attraverso pubblico avviso: ZIPA NET, Fibra Wave Pesaro Urbino, ATIR Macerata, Zone Produttive del Piceno.

Sono 1259 le aziende interessate all'intervento, che incidono in 22 territori comunali su cui saranno realizzati 115,3 chilometri di rete. Fattore di competitività per imprese e territorio, nonché volano di creazione di nuovi posti di lavoro, l'agenda digitale avanza spedita nella nostra Regione con una forte accelerazione negli ultimi mesi e un ruolo da protagonista nella nuova programmazione dei fondi strutturali europei. Infatti, questo importante intervento, anticipa la strategia della nuova programmazione del fondo POR FESR 14/20 nell'ambito del quale abbiamo allocato risorse per la diffusione della connettività in banda larga e ultralarga pari a 12 milioni di euro, ai quali vanno aggiunti altri 12 milioni per la digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, dei cittadini e delle imprese, oltre agli interventi specifici nell'ambito di innovazione e ricerca e sviluppo tecnologico, asse portante della programmazione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-12-2014 alle 12:14 sul giornale del 19 dicembre 2014 - 801 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ac8S





logoEV
logoEV