counter

Mangialardi (Anci) al Consiglio Nazionale: “I comuni ed i cittadini pretendono risposte”

mangialardi (anci marche) 1' di lettura 16/12/2014 - Il consiglio nazionale dell'Anci si è riunito a Roma presso l’auletta dei gruppi parlamentari con l'obiettivo di fare il punto su tutte le questioni principali che vedono aperto il confronto tra sindaci e governo.

La delegazione di Anci Marche è guidata dal presidente Maurizio Mangialardi e dal direttore Marcello Bedeschi. “I temi sul tavolo sono tali e di tale portata che ci impongono di tenere sempre viva l'attenzione degli organi nazionali perché si riesca ad ottenere risposte concrete – ha detto Mangialardi. Si parte dalla questione Imu, per proseguire con il patto di stabilità ma anche sul ruolo stessi dei sindaci ai quali sono demandate responsabilità sempre più gravose e scomode nei confronti dei cittadini”.

La garanzia dell’invarianza di gettito nel 2015 per le risorse legate alla fiscalità locale, considerato lo slittamento della local tax al 2016; una soluzione finanziaria sostenibile per l’avvio delle Città metropolitane e delle nuove province; un quadro normativo e finanziario in grado di riconoscere meglio le specificità dei piccoli Comuni; la garanzia che venga eliminata la riserva del 10 per cento allo Stato dei proventi delle dismissioni immobiliari dei Comuni. Sono questi i nodi irrisolti oggetto della discussione nei confronti del governo.

“Qualche risultato si comincia a vedere – ha concluso Mangialardi – ma c'è ancora tanto da fare ed Anci Marche terrà sempre altissima l'attenzione su temi che devono essere considerati assoluta priorità da parte del governo.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2014 alle 19:51 sul giornale del 17 dicembre 2014 - 854 letture

In questo articolo si parla di politica, Anci Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ac3R