Fidimpresa Marche contro la crisi: incontro con Ziemacki per parlare di competitività

2' di lettura 16/12/2014 - Imprese sempre più a caccia di buone vie per sconfiggere la crisi. Fidimpresa Marche, il Confidi unico della Cna, ce la mette tutta per sostenerle e prima chiama Ziemacki per parlare di competitività, poi lancia un’iniziativa per aiutare le aziende a pagare la tredicesima mensilità.

Il noto consulente aziendale Giorgio Ziemacki è stato ospite di Fidimpresa Marche e Cna nell’evento svoltosi venerdì scorso all’Hotel Klass a Castelfidardo, dal titolo “Ritrovare la competitività: le strade da seguire per tagliare i costi in azienda”.

Quasi 200 imprenditori hanno seguito con grande attenzione la discussione, durante la quale Ziemaki si è soffermato sul fatto che ormai sempre più spesso si sente dire che l’azienda si sta ristrutturando e sta attivando una politica di riduzione dei costi. Ne è emerso che queste operazioni sono diffusissime e tendono ciclicamente a ripetersi, in quanto sono cambiati gli equilibri economici e geografici entro i quali le aziende operano. Ma bisogna chiedersi cosa significa esattamente tagliare i costi per evitare che tali azioni portino a risultati drasticamente diversi da quelli sperati.
L’iniziativa di Fidimpresa Marche e Cna era tesa proprio ad ampliare il campo di indagine, dal semplice esame critico delle spese, che di taglio in taglio porta inevitabilmente alla chiusura dell’impresa, all’individuazione dei veri problemi (e delle relative soluzioni) che condizionano gli squilibri economici dell’azienda per ricreare la capacità di competere.

Intanto, dato il particolare periodo, Fidimpresa Marche è consapevole che gli artigiani sono in crisi di liquidità e quindi in difficoltà a far fronte agli impegni finanziari di questi giorni: dalle tredicesime ai versamenti dei vari contributi e sempre più difficilmente ottengono prestiti dalle banche per onorare queste scadenze.

“Per evitare che la mancanza di soldi in cassa faccia saltare le tredicesime – dice Daniele Ricciotti, direttore di Fidimpresa Marche della Provincia di Ancona – abbiamo stipulato un accordo con i principali Istituti di credito che hanno stanziato un plafond destinato alle imprese. L’iniziativa si chiama Credito Veloce e consiste appunto in un plafond agevolato messo a disposizione dagli Istituti che hanno aderito all’iniziativa e garantito al 100% dal nostro Confidi per gli imprenditori associati che hanno i requisiti definiti da Fidimpresa Marche”.

Grazie a questa iniziativa di Fidimpresa Marche, ogni imprenditore può ottenere un finanziamento fino a 15mila euro da restituire in massimo 12 mesi.
“Si tratta di un atto di fiducia verso imprenditori che attraversano una momentanea crisi di liquidità – continua Ricciotti – e che si trovano in difficoltà a pagare le tredicesime. Il finanziamento può comunque essere richiesto anche per il pagamento di oneri contributivi e imposte correnti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2014 alle 18:36 sul giornale del 17 dicembre 2014 - 962 letture

In questo articolo si parla di attualità, cna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ac3q





logoEV