Chiaravalle: paura per una donna investita in via Verdi, quarto incidente in pochi giorni

2' di lettura 16/12/2014 - Via Verdi, la strada maggiormente trafficata della città, è stata teatro nei giorni scorsi di ben 4 incidenti. Il più grave si è verificato giovedì scorso intorno alle 9,30 all’incrocio con via XXV Aprile.

Una ragazza di 32 anni di origine peruviane ma residente a Montecarotto è stata investita mentre stava attraversando la strada. L’investitrice, M.L. 31 anni residente a Chiaravalle, conduceva una Fiat Panda. Secondo i testimoni la giovane stava attraversando in prossimità dell'attraversamento pedonale di via XXV Aprile mentre l'auto stava svoltando da via Verdi. Hanno udito l'impatto del corpo della donna sulle lamiere: la ragazza ha battuto contro il vetro della Panda, mandandolo in frantumi per poi ricadere a terra priva di sensi dopo un pauroso volo. Immediati i soccorsi e preoccupanti le condizioni della ragazza distesa sull'asfalto. La giovane si è poi ripresa, pur essendo in stato di choc, ma non ha saputo spiegare perchè si trovasse a terra.

Alcune ragazze che frequentano il corso organizzato dal comune nei locali di via XXV Aprile hanno riconosciuto la ragazza come una loro compagna di studi ed hanno avvisato i familiari. Nel frattempo la polizia municipale provvedeva a regolare il traffico e ad effettuare i rilievi, mentre i medici intervenuti si sono preoccupati di stabilizzare la giovane ferita per poi disporre l'invio al pronto soccorso di Jesi. Le condizioni fortunatamente sembrano ora non destare però eccessivi allarmi.

Anche qualche giorno fa in via Verdi si è verificato un pauroso incidente stradale tra due automezzi. Non ci sono stati feriti gravi ma la frequenza di incidenti stradali che avvengono nella strada della città a più alta densità di traffico, quella che collega Chiaravalle e Jesi con Senigallia ed il mare, fa pensare ad alcuni interventi e misure di sicurezza che non possono essere rinviati.

Anche un ciclista è stato investito vicino alla rotatoria tra via Verdi e via Cavour. Molti cittadini chiedono di sollecitare maggior attenzione e controlli da parte della polizia municipale e dell’amministrazione comunale proprio nella zona di via Verdi e del mercato delle erbe dopo i tanti incidenti che hanno coinvolto pedoni e ciclisti, lamentando anche la sosta selvaggia di auto sui marciapiedi o che invadono la fermata degli autobus e la presenza di ambulanti abusivi che vendono a pochi metri da quelli regolari. “Non è sufficiente asfaltare alcune strade per aumentare la sicurezza – diceva una signora che abita in via Verdi - se su quelle strade nessuno controlla: così si buttano via soldi della comunità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2014 alle 17:54 sul giornale del 17 dicembre 2014 - 1236 letture

In questo articolo si parla di cronaca, gianluca fenucci, incidenti, donna, investita





logoEV