counter

Il Consiglio regionale chiede di commissariare comuni e province per eliminare le barriere architettoniche

Barriere architettoniche 1' di lettura 14/12/2014 - Dopo anni di iniziative e di lotta, nelle quali abbiamo denunciato la totale illegalità e inadempienza degli enti locali delle Marche in tema di adozione dei PEBA (piani eliminazione barriere architettoniche) obbligatori dal 1987, finalmente seguendo gli obblighi di legge, il Consiglio Regionale delle Marche nella seduta del 9 dicembre scorso ha votato una risoluzione.

La proposta, fatta dal consigliere Adriano Cardogna, impegna la Giunta regionale delle Marche ad esercitare senza ulteriore indugio i poteri sostitutivi riconosciuti dalla normativa statale e regionale vigente in punto di inadempimento da parte di Province e Comuni della Regione, dell’obbligo di adozione dei PEBA e a provvedere pertanto, con la massima urgenza alla nomina dei relativi Commissari ad acta.

Chiediamo quindi alla Giunta Regionale delle Marche di adempiere a quanto deliberato dall’Assemblea legislativa delle Marche, nominando dei commissari ad acta per tutti i comuni e le provincie della Regione, attività che richiede la mera produzione di atti cartacei su cui la Giunta può provvedere entro il termine di questa consiliatura, prima delle prossime elezioni regionali del 2015.

Diamo atto al Consiglio regionale delle Marche di aver preso una decisione che va nella direzione auspicata, però il successo della risoluzione è legato alla volontà politica della Giunta regionale delle Marche di nominare i Commissari ad acta e di mettersi in regola dopo 27 anni di latitanza! Presidente Gian Mario Spacca, considerato che potrebbe configurarsi gli estremi di un’omissione di atti d’ufficio, la invitiamo con la massima urgenza a rispettare le sue stesse leggi e a nominare i Commissari ad acta per l’adozione dei PEBA.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2014 alle 18:34 sul giornale del 15 dicembre 2014 - 1007 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, Associazione Luca Coscioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acVx





logoEV
logoEV