counter

Pesaro: sequestrato dalla polizia casolare abusivamente occupato

Sequestrato dalla polizia casolare abusivamente occupato 1' di lettura 12/12/2014 - Nella mattinata odierna Personale della Polizia di Stato ha proceduto al sequestro, disposto dall’Autorità Giudiziaria Pesarese, di un fabbricato rurale, ubicato in zona Ginestreto, abusivamente occupato.

La vicenda risale alla fine del mese di agosto 2014, quando alcuni membri di un’associazione culturale avevano occupato abusivamente un casolare diroccato, con annesso terreno agricolo di circa 13 ettari, di proprietà dell’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti Marche Nord”, con l’asserito scopo di riutilizzare un’area pubblica momentaneamente dismessa.

A seguito della denuncia presentata dall’Azienda Ospedaliera, che già da tempo aveva avviato le procedure per la vendita della proprietà al fine di reperire risorse da reinvestire nel campo dell’assistenza sanitaria alla popolazione e delle conseguenti indagini svolte dalla Polizia, otto persone, tutte di cittadinanza italiana, residenti in zona, sono state deferite in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di terreni ed edifici e di deturpamento ed imbrattamento di cose altrui.

Sulla base dell’esito degli accertamenti esperiti, il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Pesaro ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo dello stabile e dei relativi terreni, del quale, nella mattinata odierna, gli operatori della Questura di Pesaro e Urbino hanno dato esecuzione, dotando di nuove serrature e lucchetti gli ingressi ed apponendo i sigilli.

Le operazioni si sono svolte senza incidenti.






Questo è un articolo pubblicato il 12-12-2014 alle 18:53 sul giornale del 13 dicembre 2014 - 1402 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, rossano mazzoli, ginestreto, notizie pesaro, casolare, articolo





logoEV
logoEV