counter

Giornata delle Marche: i giovani discendenti degli emigrati marchigiani in visita in Regione

4' di lettura 09/12/2014 - Hanno ricevuto il caloroso saluto dell’assessore all’Istruzione e Lavoro e quello dell’assessore all’Emigrazione e Immigrazione, Marco Luchetti e Luigi Viventi, i giovani discendenti di marchigiani all’estero del Progetto Educational Tour e dello stage formativo per giovani imprenditori che sono stati martedì mattina in Regione per una visita istituzionale.

Un’esperienza prima di tutto emozionale per questi ragazzi in viaggio sulle tracce di un passato familiare, alla ricerca della loro radici nella terra dei loro nonni di cui vanno orgogliosi. “Portate alle vostre famiglie i nostri saluti affettuosi – ha detto l’assessore Luchetti nel corso dell’incontro - siete i rappresentanti dello spirito che ha fatto crescere questa comunità anche al di fuori dai confini territoriali portando alto il valore delle Marche, comunità laboriosa che si è saputa distinguere per l’impegno nel lavoro e anche per il coraggio di emigrare senza mai perdere le radici. Questo legame, questa identità, è ancora forte e si rinnova di generazione in generazione, anche in occasione della Giornata delle Marche, appuntamento fondamentale in cui la comunità si ritrova e si stringe nella coesione e nell’amore per la terra di appartenenza il 10 dicembre, festa della Madonna di Loreto, data molto cara a noi marchigiani”.

Della laboriosità e del ‘saper fare’ tipico dei marchigiani hanno parlato gli undici giovani imprenditori discendenti di marchigiani all’estero e cinque delle Marche che dal 27 novembre scorso stanno svolgendo a Pesaro lo stage formativo “Insieme per la ripresa”. L’iniziativa, che si concluderà il 13 dicembre, propone un’occasione di incontro e scambio tra operatori, imprenditori marchigiani o residenti all’estero per favorire la diffusione del modello produttivo marchigiano e la promozione del territorio regionale nell’ambito della green economy, del turismo e della cucina. Obiettivo raggiunto visti i contatti presi e alcuni contratti conclusi. Quello dell’emigrazione, soprattutto tra i giovani che si spostano in cerca di occupazione, è un tema di grande attualità e fenomeno in crescita.

Come segnalano alcune Associazioni di marchigiani (Lussemburgo, Germania e Australia) crescono le richieste di informazioni, in larga parte di giovani, sulla possibilità di ottenere un sostegno nell’esplorare possibilità occupazionali. E’ quindi fondamentale e di notevole utilità il ruolo della rete associativa che la Regione intende potenziare e ampliare sviluppando rapporti con le comunità di marchigiani dove sono presenti in maniera importante (come Stati Uniti e Gran Bretagna) e raggiungendo anche i Paesi della nuova emigrazione (tra gli altri, la Repubblica Ceca, la Russia e il Giappone). La Regione intende inoltre promuovere iniziative che favoriscano la conoscenza delle realtà associative marchigiane operanti all’estero sulle opportunità che possono concretamente aprirsi.

In visita in regione anche i quindici giovani discendenti di marchigiani all’estero in rappresentanza di tutte le associazioni presenti nel Mondo che stanno compiendo l’educational tour. Dieci giorni vissuti con grande entusiasmo e soddisfazione per questi ragazzi provenienti da Argentina, Australia, Brasile, Canada, Uruguay e Venezuela. Il progetto, promosso dall’Assessorato all’Emigrazione, centra uno dei più importanti obiettivi del Programma Emigrazione 2014: avvicinare i marchigiani residenti e all’estero nell’impegno comune dello sviluppo e della promozione delle Marche. Tra le finalità, la formazione delle nuove generazioni di marchigiani sia professionale che dirigenziale associativa per la salvaguardia delle radici con la terra di origine, intesa non solo come momento di conservazione ma di sviluppo socio-economico, attraverso la programmazione e la realizzazione di scambi giovanili in ambienti familiari; la promozione di iniziative in campo culturale e di attrazione e valorizzazione turistica verso le Marche.

Oltre alla visita delle principali località e realtà produttive delle Marche, i giovani hanno incontrato i componenti del Comitato Esecutivo del Consiglio dei Marchigiani all’estero, in corso dall’8 dicembre e fino all’11 ad Ancona. Il Comitato è composto da cinque consiglieri provenienti dal Lussemburgo, dall’Argentina, dall’Uruguay, dal Belgio, dalla Svizzera e dall’Australia. Si riunisce, come di consueto, in concomitanza della Giornata delle Marche che è dedicata anche a loro, ai marchigiani che hanno cercato lavoro e dignità in Europa e negli altri continenti e che oggi sono ambasciatori delle Marche del mondo.

A Recanti i giovani, insieme al Comitato del Consiglio dei marchigiani all'estero si sono incontrati poi con rappresentanti delle associazioni giovanili delle Marche al Campus l'Infinito, una scuola di lingua e cultura italiana, hanno visitato il museo dell'Emigrazione ed incontrato la terza Commissione consiliare.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2014 alle 15:57 sul giornale del 10 dicembre 2014 - 847 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acGs





logoEV
logoEV