counter

Trento: tragedia sul monte Brento, muore base jumper pesarese

base jumper 1' di lettura 08/12/2014 - Un base jumper pesarese è morto domenica mattina in Trentino. L'uomo dopo il lancio si è schiantato contro le pareti del monte Brento.

Erano circa le 9.00 di domenica quando è scattato l'allarme al 118. Leonardo Piatti, 39enne, base jumper di Pesaro, è morto dopo il lancio dal monte Brento. Vani i soccorsi dei sanitari che hanno rinvenuto il corpo dell'atleta a oltre 200 metri dalla zona d'atterraggio.

Il 39enne si era lanciato dal Becco dell'Aquila, la cima della montagna in località Dro, a circa 1.200 metri di quota. Pare che in volo si sia accorto di essere troppo basso, così ad una quota di circa 400 metri Piatti ha aperto il paracadute, senza riuscire però a evitare l'impatto contro la parete rocciosa.

Sul posto anche il soccorso alpino e i vigili del fuoco. Uno sport pericoloso, quello del base jumper. In Trentino è il terzo decesso del 2014.






Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2014 alle 14:33 sul giornale del 09 dicembre 2014 - 1704 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, trento, rossano mazzoli, articolo, base jumper

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acEl





logoEV
logoEV