counter

Ascoli: Caporalmaggiore condannato per abuso d'ufficio e violenza, depositate le motivazioni

Violenza sulle donne 1' di lettura 06/12/2014 - Nella mattinata di venerdì 21 novembre, con la formula del rito abbreviato, il giudice Rita De Angelis aveva condannato a 10 mesi di reclusione un caporalmaggiore del Rav Piceno, con le accuse di abuso d'ufficio continuato e violenza privata.

Venerdì 5 dicembre lo stesso giudice ha depositato in cancelleria le motivazioni di tale sentenza. Forte dei suoi poteri decisionali sulla prosecuzione o meno della carriera militare delle soldatesse, l'istruttore avrebbe più volte offeso ed insultato le ragazze con termini scurrili. Non contento di ciò, le avrebbe anche umiliate, costringendole a rivelare particolari piccanti relativi alla loro sfera sessuale.

Da tale documentazione si evince che il caporalmaggione, in una circostanza, avrebbe senza motivo scaraventato a terra una soldatessa picchiandola davanti alle sue compagne.


di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 06-12-2014 alle 15:21 sul giornale del 09 dicembre 2014 - 648 letture

In questo articolo si parla di cronaca, violenza, violenza sulle donne, violenza di genere, rocco bellesi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/acB3





logoEV
logoEV