Silvetti (Fi) : la legge urbanistica regionale è ostaggio politico della maggioranza di centrosinistra

Daniele Silvetti, 1' di lettura 01/12/2014 - La legge regionale 367/2013 sullo sviluppo dell’Urbanistica del territorio e' stata sottratta ai lavori del Consiglio regionale e al dibattito politico di fine legislatura.

La pianificazione territoriale ed urbanistica, che costituisce lo strumento ordinario fondamentale per il governo del territorio regionale, di fatto non e' più nel calendario dei lavori della quarta commissione sin dal rinvio al Consiglio delle Autonomie locali e al Crel per le dovute osservazioni. Denuncio da Vicepresidente della Commissione competente il grave condizionamento politico che sta subendo un atto così importante come quello in questione da parte del feroce scontro che è maturato negli ultimi tempi tra Spacca ed il Pd.

La nuova legge urbanistica, che aveva già allarmato il comparto edilizio, e' divenuta ostaggio scomodo di una maggioranza politica che non riesce più concretamente a governare il territorio e che sta fortemente compromettendo il futuro delle nostre imprese, la sicurezza dei territori e la necessità dei cittadini marchigiani.


da Daniele Silvetti
Vice Presidente IV commissione consiliare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2014 alle 12:04 sul giornale del 02 dicembre 2014 - 1232 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, daniele silvetti, vice presidente, IV commissione consiliare





logoEV