Le piazzette dei Sapori e dei Mestieri: presentato il progetto in Regione

4' di lettura 01/12/2014 - E’ stato presentato il progetto “Le piazzette dei mestieri e dei sapori” a cura della Cna (Confederazione Nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa) di Macerata e Copagri (Confederazione Produttori Agricoli) di Macerata. Il progetto, che si svilupperà in più città, prenderà il via a Tolentino.

Il primo appuntamento si terrà così dal 6 all’8 dicembre prossimi nella città di San Nicola, in piazza della Libertà. Le migliori eccellenze agricole ed artigiane saranno nel centro storico di Tolentino. L’evento si aprirà con l’inaugurazione della mostra mercato alle 10 del prossimo 6 dicembre, seguirà alle 10.30 il convegno inaugurale sullo spreco alimentare alla Sala Mari di palazzo Sangallo che si aprirà con il messaggio del Ministro all’ambiente Gian Luca Galletti.

Oltre ai convegni, la festa proporrà degustazioni guidate di birra agricola e canapa, momenti eno-gastronomici, dimostrazioni di antichi mestieri, seminari, mini corsi di cucina, mostra mercato di prodotti tipici ed artigianali. Diversi i laboratori della tradizione, per grandi e piccini, che verranno proposti: fischi e fischietti, l’argilla e le nostre mani, antichi mestieri, fattoria didattica e l’arte del riuso. Nei tre giorni si potrà partecipare all’area cooking Vismap cucine per imparare a cucinare, a lavorare all’uncinetto, a coltivare piante aromatiche, per conoscere l’arte degli innesti. Ci sarà anche la possibilità di conoscere da vicino le virtù dell’asino. In allestimento anche stand gastronomici. Si andrà così alla scoperta dell’arte e del gusto per la promozione del territorio e delle sue ricchezze. L’evento è patrocinato dalla Camera di Commercio di Macerata, dal Comune di Tolentino, dal Cosmari e dalla Pro loco Tct di Tolentino. E’ la prima iniziativa di collaborazione tra i due settori, agricoltura ed artigianato, che possono essere i motori per una ripresa dell’economia. E’ intenzione, infatti, delle due confederazioni promuovere sempre più iniziative intersettoriali volte a valorizzare al massimo i prodotti e i mestieri del territorio.

“Mantenere le tradizioni – ha evidenziato l’assessore all’agricoltura della Regione Marche, Maura Malaspina - tutelare il territorio e i prodotti rappresenta anche un aspetto economico non trascurabile, perché ad essi è legato quello che è definito il secondo motore di sviluppo regionale il turismo, fonte di economia per tutte le imprese ad esso collegate, gli operatori, gli enti locali e quindi per i cittadini che da esso traggono lavoro ed occupazione. Città stupende come Tolentino fanno benissimo a coniugare in una manifestazione d’eccellenza l’artigianato, dimostrazioni di antichi mestieri, laboratori del gusto, l’enogastronomia in un periodo di relax coincidente con i tre giorni di festa. Una sinergia tra il mondo agricolo e l’artigianato che rispecchia la qualità della vita di questo territorio con le radici nella tradizione, la scelta della genuinità con la certificazione di qualità dei suoi prodotti enogastronomici. Un ulteriore motivo è che il settore agroalimentare e l’unico in controtendenza rispetto all’export. Ringrazio Copagri e Cna che renderanno possibile la fiera delle Piazzette”. Alla conferenza era presente anche il presidente di Copagri Marche, Giovanni Bernardini che ha sottolineato l’importanza della collaborazione dei due settori, agricoltura e artigianato. “Riteniamo che entrambi i settori – ha affermato - sono il pilastro per una ripresa economica. E la proposta che proponiamo con le Piazzette è senza ombra di dubbio vincente”. Per la Cna di Macerata c’era il vice direttore, Luciano Ramadori. “Ci proponiamo al territorio – ha aggiunto - con un progetto culturale diverso, con prodotti e tradizioni che devono essere conosciuti nel territorio”.

“Si vuole creare una sinergia tra mondo agricolo e dell’artigianato – ha affermato Andrea Passacantando, della Copagri Macerata - per una promozione nuova del territorio nei più importanti centri storici. Si andrà a scoprire i mestieri ed i sapori della nostra terra con una serie di eventi volti ad evidenziare al consumatore finale la genuinità e la bontà dei prodotti, le radici delle tradizioni e dei mestieri, le armonie del paesaggio. E tanti sono i comuni che vogliono proporre l’evento nei loro centro storici, numerose sono le richieste che abbiamo non solo nella regione, ma anche a livello europeo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2014 alle 15:43 sul giornale del 02 dicembre 2014 - 1388 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/acj1