counter

Commissione d'inchiesta per l'alluvione di Senigallia, Zinni: 'Perchè il funzionario Macchia non è stato audito?'

Giovanni Zinni 1' di lettura 28/10/2014 - Perchè non è stato consentito dal Dirigente della Regione Marche al funzionario Macchia di essere audito dalla commissione d'inchiesta per l'alluvione di Senigallia? Un brutto incidente diplomatico fra Regione e Consiglio Comunale di Senigallia - dice il Consigliere Regionale FDI AN Giovanni Zinni - oppure una chiara volontà di non approfondire l'adozione passata del Piano di Assetto Idrogeologico da parte della Regione e del Sindaco Mangialardi?

Ho presentato un'interrogazione alla Giunta per fare subito chiarezza in questa antipatica vicenda: il Consiglio Comunale di Senigallia va rispettato da parte della Regione Marche con la piena collaborazione nei confronti di una commissione di inchiesta dedita a comprendere cosa non ha funzionato nell'alluvione recente.

Il PAI è uno strumento che poteva far del bene e probabilmente ha fatto solo del male a Senigallia: di chi sono le responsabilità? Nessuno creda di fare il furbo: dare risposte è un dovere morale nei confronti di chi ha perso tutto. Questo vale per il Sindaco Mangialardi e per tutta la Regione Marche.


   

da Giovanni Zinni
Consigliere regionale Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2014 alle 15:57 sul giornale del 29 ottobre 2014 - 1327 letture

In questo articolo si parla di politica, alluvione, senigallia, ancona, pdl, giovanni zinni, consigliere regionale, commissione d'inchiesta, Fratelli d'Italia e Alleanza Nazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aaG2





logoEV
logoEV