counter

Calcio: Ascoli, battere il Gubbio per mantenere il primato

2' di lettura 25/10/2014 - Archiviata la vittoria di Coppa Italia contro il Teramo, l’Ascoli torna a pensare al campionato. L’avversario di turno è il Gubbio di mister Acori ma questo poco importa al Picchio. La squadra bianconera non può permettersi di fare sconti a nessuno e non mollare la vetta della classifica rappresenta ora la priorità.

L’Ascoli potrà tornare a contare sull’ormai recuperato bomber Perez, che andrà a guidare il reparto offensivo. Tra le fila rossoblù scenderà in campo l’ex Massimo Loviso, che non ha mai avuto un grande feeling con la tifoseria locale. Questo, non è dipeso neanche dal suo passato in riviera, quanto dal poco impegno dimostrato in casacca bianconera, unito a qualche dichiarazione poco felice. C’è curiosità, appunto, riguardo al trattamento che i sostenitori della curva sud riserveranno al centrocampista: menefreghismo o clima ostile? Con tutta probabilità la seconda opzione.

Fatto sta che il Picchio è in serie positiva da diverse settimane e, di certo, non è contro i Lupi Eugubini che vorrà arrestare la corsa. La squadra si è allenata bene e, nel test infrasettimanale in terra abruzzese, sono state fatte scendere in campo le seconde linee, lasciando a riposo i giocatori più utilizzati fino ad adesso.

Per il match contro il Gubbio, il mister ha convocato 21 giocatori: Addae, Altinier, Avogadri, Bangal, Barison, Berrettoni, Carpani, Chiricò, Cinaglia, Dell'Orco, Giovannini, Gualdi, Lanni, Margarita, Mengoni, Mori, Mustacchio, Pelagatti, Perez, Ragni, Ruggiero.

L’allenatore ascolano, che dovrà fare a meno di Cristiano Rossi e Pirrone, schiererà gli 11 titolari con il suo consueto 4-2-3-1: Lanni in porta, difesa composta da Mengoni e Mori centrali, Avogadri e Pelagatti sugli esterni. Nella linea mediana agiranno Addae e Carpani, con il trio Berrettoni, Mustacchio e Chiricò a supporto di Perez.

La gara sarà diretta dal Sig. Marco Capilungo della sezione di Lecce, ad assisterlo Salvatore Stasi e Luigi Lanotte, entrambi della sezione di Barletta.

Secondo le quotazioni Betuniq, padroni di casa nettamente favoriti. La vittoria del Picchio, infatti, è data a 1,72, il segno X a 3,45, il colpo esterno degli umbri a 5,20.

Per conoscere meglio gli avversari, clicca qui!




Foto gentilmente concessa dalla società bianconera, fonte pagina Facebook ufficiale Ascoli Picchio.


   

di Rocco Bellesi
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2014 alle 16:41 sul giornale del 25 ottobre 2014 - 768 letture

In questo articolo si parla di sport, ascoli calcio, rocco bellesi, ascoli calcio 1898, articolo, ascoli calcio picchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aaAv





logoEV
logoEV