counter

Loreto: consegnata la mozione di sfiducia a Niccoletti. Gli iscritti a M5S: 'finalmente game over'

Paolo Niccoletti 3' di lettura 19/10/2014 - E' l'ultima fumata nera per Niccoletti che riceve la mozione di sfiducia. Artefici dell'iniziativa sono: - l'assessore Dino Elisei, - i quattro consiglieri della lista civica di maggioranza "Insieme per Loreto": Antonio Arona, Massimo Bambozzi, Giuseppe Casali, Federico Guazzaroni - gli esponenti di minoranza Giovanni Diodovich, Cecilia Tombolini, Giovanni Tanfani (Loreto Libera) ed Emidio Spina (APS).

La sostanziale inadeguatezza del Sindaco nel suo ruolo che ha causato nei cittadini stessi una perdita di credibilità nelle istituzioni e malumori percepibili in maniera dilagante. Questi però sono solo pochi aspetti che non ci faranno rimpiangere la Giunta di Niccoletti poichè più volte abbiamo segnalato che questa giunta era ormai alla canna del gas.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando, nonostante il consiglio comunale si sia espresso più volte a maggioranza sulla necessità di una revisione globale dello statuto per garantire la massima trasparenza ed il contenimento dei costi di gestione, l'ente non ha mai recepito l'indirizzo ma,con un susseguirsi di atti notarili, ha inviato alla regione statuti non conformi ai dettami del consiglio comunale. Il sindaco Niccoletti non è stato minimamente all'altezza di gestire rapporti con il CDA delle Opere Laiche da lui stesso nominato, delegittimando la volontà dei cittadini rappresentati dal consiglio comunale.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando il comune riceve dal ministero dell'economia e delle finanze un'ispezione amministrativo-contabile al quale segue la richiesta di una consulenza costata alle tasche dei cittadini una somma cospicua di denaro e della quale il contenuto è stato secretato e rimane ancora ignoto sia ai cittadini che ad alcuni consiglieri.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando l'Amministrazione comunale non ha tutelato la salute dei cittadini costretti a vivere in un ambiente insalubre per l'emissione di sostanze potenzialmente nocive, emesse da alcune aziende della zona Industriale Brodolini. Per questo motivo il sindaco Niccoletti e il consigliere comunale e regionale Moreno Pieroni sono chiamati dal GUP a presentarsi, il 20 Ottobre 2014, all'udienza preliminare per difendersi dall'accusa di OMISSIONE di ATTI di Ufficio.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando è stata fatta una denuncia alla Procura della Repubblica contro l'approvazione delle lottizzazioni all'interno del complesso della ex Fornace in località Pizzardeto, a firma dell'attuale soprintendente per i Beni Paesaggistici ed Architettonici delle Marche, che contesta l'adozione della delibera del 7 agosto con cui il sindaco ha dato il via libera alla lottizzazione di un villaggio residenziale.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando abbiamo preso posizione contro l'Amministrazione lauretana per la rimozione delle bancarelle da piazza della Madonna.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando l' amministrazione ha osteggiato la trasmissione in streaming dei consigli comunali e dell'uso delle bacheche architettando regolamenti ad hoc ,che di fatto hanno impedito alla cittadinanza una partecipazione più attiva alla vita politica.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando abbiamo ipotizzato un probabile inquinamento elettromagnetico causato dai tralicci dell'alta tensione e l'impatto ambientale che ne deriva e per i quali l'Amministrazione non ha mosso un dito.

LO ABBIAMO SEGNALATO per il mancato piano di promozione territoriale che ha lasciato i cittadini che vivono di turismo da soli in una battaglia contro la crisi ed il calo inesorabile delle presenze.

LO ABBIAMO SEGNALATO quando l'amministrazione aveva ipotizzato la realizzazione di un forno crematorio: decisione in netto contrasto con i voleri e le esigenze della cittadinanza. Insomma tiriamo un sospiro di sollievo nel pensare che questa gente che nulla ha fatto per la nostra amata terra sia finalmente al GAME OVER !!


   

da Gruppo cittadini M5S Loreto 





Questo è un articolo pubblicato il 19-10-2014 alle 19:21 sul giornale del 20 ottobre 2014 - 1309 letture

In questo articolo si parla di politica, Paolo Niccoletti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aahV





logoEV
logoEV