counter

Sgarbi a Urbino per la presentazione 'Raccolte d’Arte 1', al termine la consegna del Sigillo d’Ateneo

2' di lettura 13/10/2014 - Martedì 14 ottobre 2014 (ore 12) il rettore Stefano Pivato presenta il volume Raccolte d’Arte 1 - avente per oggetto la raccolta d’arte antica databile dal XV al XIX secolo dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo - a cura di Bonita Cleri (presentazione di Stefano Pivato con un saggio di Giovanna Perini Folesani. Testi di Bonita Cleri, Anna Fucili, Marcella Pantalone, Marilena Luzietti, Laura Vanni, Fabio Fraternali, Daphne De Luca). Intervengono Vittorio Sgarbi, assessore alla Rivoluzione, Cultura e Agricoltura di Urbino e Agnese Vastano della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici delle Marche (Aula magna Collegio Raffaello, Palazzo del Legato albani, piazza della Repubblica).

«Raccolte d’Arte 1 è un’iniziativa editoriale, fortemente voluta dal rettore Stefano Pivato, che cataloga e illustra le opere d’arte mobili, datati tra il XV e il XIX secolo, di proprietà dell’Ateneo urbinate, unitamente alla storia del loro contenitore». Bonita Cleri, docente di Storia moderna, è la curatrice di un volume che: «intende essere il primo di una serie poiché c’è ancora diverso materiale da indagare e catalogare: per tutti si ricorda la cospicua raccolta d’arte contemporanea senza tralasciare le sculture, gli oggetti di design, le panche decorate e altro ancora».

Raccolta d’Arte 1 rappresenta un’opera di grande valore per l’Ateneo urbinate: un prezioso documento che cataloga e illustra affreschi, tavole, tele provenienti da numerosi e diversi complessi e raccolte pervenute all’Ateneo attraverso strade diverse, come si avrà modo di constatare dalla lettura del testo.

«Raccolta d’Arte 1 – conclude la professoressa Cleri – ripercorre un po’ la storia della città di Urbino e del territorio attraverso i numerosi passaggi di proprietà delle opere poiché esistono inventari che indicano le collocazioni dei manufatti all’interno dei vari complessi universitari, ma non la loro provenienza e che l’Ateneo urbinate ha voluto ricostruire».

Al termine della presentazione, il rettore Stefano Pivato consegnerà a Vittorio Sgarbi il Sigillo d’Ateneo, assegnato esclusivamente a personalità prestigiose che si sono distinte a livello internazionale. Le ultime, in ordine di tempo, sono state Oscar Farinetti fondatatore di Eataly, il presidente della Camera Laura Boldrini, Mario Pianesi, ideatore, fondatore e presidente dell’Associazione Internazionale UPM (Un Punto Macrobiotico), il direttore dell’Espresso Bruno Manfellotto, il segretario nazionale CGIL Susanna Camusso, il premio Nobel per la Pace, Tawakkal Karman e il premio Nobel per la fisica, Carlo Rubbia.


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2014 alle 23:54 sul giornale del 14 ottobre 2014 - 1352 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, Università degli studi di Urbino Carlo Bo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/029





logoEV
logoEV