counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Corinaldo: blitz dei Carabinieri in due aziende tessili, denunciati due imprenditori cinesi

1' di lettura
1652

Giovedì pomeriggio, a Corinaldo, i Carabinieri della Compagnia di Senigallia insieme ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ancona e a ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro, nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto del lavoro nero, hanno effettuato controlli in due aziende di abbigliamento e confezioni per conto terzi.

Nella prima, con sede in via Passo del Turco, il cui legale rappresentante è un cinese di 44 anni, residente a Monsanpaolo del Tronto (AN), sono stati trovati 21 lavoratori, tutti cittadini cinesi, regolari sul territorio nazionale; nella seconda, con sede in via Santa Maria, il cui legale è un altro cinese di 28 anni, residente a Corinaldo, c'erano altri 5 lavoratori, tutti cittadini cinesi e regolari sul territorio nazionale.

Il secondo imprenditore è stato però denunciato in stato di libertà perchè 3 dei 5 lavoratori occupati sulle linee di produzione all’interno della propria azienda sono risultati non regolarmente assunti. Nello stesso contesto è stata elevata la maxi sanzione per lavoro nero di euro 15.000. Per l’attività imprenditoriale è stata avanzata la proposta di sospensione.

Inoltre nella prima azienda è stata riscontrata la costruzione abusiva di un capanno destinato a cucina, nonché alcune opere interne costituite da muri di cartongesso realizzati senza l’autorizzazione amministrativa. Pertanto anche il primo imprenditore è stato denunciato in stato di libertà per violazione alle norme urbanistiche.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-10-2014 alle 10:26 sul giornale del 11 ottobre 2014 - 1652 letture