counter

Castelraimondo: drogata al primo appuntamento, l'aveva conosciuto su Facebook

pasticche e droga sintetica 1' di lettura 09/10/2014 - Mai accettare le caramelle dagli sconosciuti. Eppure una 15enne di Castelraimondo il 16 novembre 2010 l'ha fatto e non si è limitata solo a quello.

La ragazza, oggi maggiorenne, aveva conosciuto su Facebook un ragazzo di Fabriano di 25 anni e gli aveva concesso un appuntamento. Una volta incontrati i due si sono appartati in una zona dei giardini pubblici fabrianesi ed alla prima occasione il ragazzo, L. X. le iniziali, gli propone di fumare una sigaretta fatta a mano. Naturalmente la castelraimondese sa che quello in realtà è uno spinello ed infatti poco dopo inizia a sentirsi poco bene. E' in quel momento che L. X., di origini albanesi, gli consiglia di prendere due pillole bianche ingerendole insieme ad un liquido contenuto in una bottiglietta. La 15enne è sempre più stordita, tanto che, nel viaggio in pullman verso un ristorante di Camerino, inizia a sentirsi veramente male. Nonostante ciò e visto che la madre non sapeva nulla della sua scampagnata a Fabriano, si reca a cena con gli amici. Da lì, la ragazza ricorda solo il viaggio in ospedale.

In seguito alle analisi del sangue le verranno trovate in circolo varie droghe (cocaina, oppiacei e metadone). Dopo aver raccontato tutto ai genitori, sono intervenute le forze dell'ordine che hanno rintracciato il fabrianese. In questi giorni, quattro anni dopo, è in corso il processo. L'accusa è di spaccio di sostanze stupefacenti, con l'aggravante della minore età della vittima.






Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2014 alle 15:43 sul giornale del 10 ottobre 2014 - 2031 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castelraimondo, fabriano, pasticche, droga sintetica, Riccardo Antonelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/0PZ





logoEV
logoEV