counter

San Benedetto del Tronto: dolore e commozione al funerale di Pietro Sarchiè

Lutto 1' di lettura 05/10/2014 - Una chiesa gremita ha accolto la salma del commercinte di pesce, originario di Porto San Giorgio ma da anni residente in città e molto conosciuto nel suo ambiente e purtroppo arrivato sulla cronaca perchè vittima di un omicidio brutale ancora tutto da spiegare.

La chiesa di San Filippo Neri sembrava piccola per tutta la folla che ha partecipato al dolore della famiglia dalla moglie Ave, dei figli Jennifer e Yuri e del fratello Elvio.

Molti i sambenedettesi, gente comune che ha sentito il dovere di esserci, come le tante persone giunte da tutta la regione, le rappresentanze provenienti dal paese natale dell’uomo, Porto San Giorgio e da Pioraco il comune dove Pietro lavorava e dove era conosciutissimo e benvoluto per il suo carattere amabile e schietto.

Presenti i parroci delle chiese del centro di San Benedetto e della zona Sud, don Armando Moriconi e don Pio Costanzo, seduti ai lati di don Gabriele mentre il vescovo Carlo Bresciani ha inviato un messaggio di cordoglio. Tra i rappresentanti del comune c'erano il sindaco Gaspari, gli assessori Margherita Sorge e Fabio Urbinati e il consigliere comunale Roberto Bovara.

Al termine della celebrazione la salma di Sarchiè, salutata dal picchetto d’onore sul sagrato della chiesa, è stata portata nel cimitero di San Benedetto.






Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2014 alle 21:53 sul giornale del 06 ottobre 2014 - 1451 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lutto, Alessia Rossi, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/0Df





logoEV
logoEV