counter

Protezione civile: intesa tra Regione Marche e Cisom

Protezione civile 2' di lettura 02/10/2014 - La Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Protezione civile, Paola Giorgi, ha approvato il Protocollo d’intesa tra Dipartimento per le politiche integrate di sicurezza e per la protezione civile e l’Associazione dei cavalieri italiani del sovrano militare Ordine di Malta – Corpo italiano di soccorso Cisom.

Con questo accordo, che verrà siglato nei prossimi giorni, le parti si impegnano ad accrescere la loro collaborazione, intensificando i contatti e promuovendo, nell'ambito delle rispettive competenze, le opportune iniziative affinché il rapporto instaurato si estenda e si consolidi, al fine di realizzare una più efficiente struttura di protezione civile con l’accrescimento della professionalità, dell’esperienza del personale del Cisom, con particolare riferimento alle attività proprie del Corpo.

La collaborazione tra la Regione e il Cisom potrà inoltre riguardare ogni altro ambito di reciproco interesse, compresa la prestazione di specifici servizi per la quale il Corpo Italiano di Soccorso presenta le necessarie capacità tecniche e professionali. In particolare, per quanto riguarda le attività di emergenza, attraverso questa Intesa il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta mette a disposizione del Dipartimento per le Politiche Integrate Sicurezza e protezione civile della Regione personale e mezzi in dotazione per ogni attività correlata alle esigenze di Protezione civile, per attività di prevenzione, nell’ambito di situazioni di emergenza o nell’imminenza di queste e per gli interventi di ripristino delle normali condizioni di vita a seguito di calamità.

In caso di eventi di rilevanza nazionale coordinati dal Dipartimento della Protezione civile, il Cisom garantirà il supporto alla Direzione regionale impiegando sul territorio regionale una quota di personale pari al 15% del totale dei volontari operativi, nonché un’aliquota di attrezzature e mezzi che, di volta in volta, saranno definiti di comune accordo, anche in relazione alle esigenze connesse a determinati periodi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2014 alle 16:08 sul giornale del 03 ottobre 2014 - 1823 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/0uB





logoEV
logoEV