counter

Civitanova: narcotizza e rapina un 65enne, in manette una rumena ricercata da sei mesi

arresto 2' di lettura 30/09/2014 - I Carabinieri del NORM di Civitanova Marche stavano controllando il lungomare nord intorno alle 4:30 della mattina di martedì 30 settembre, quando davanti ad un locale notano dei soggetti sospetti, tra cui una donna rumena di 29 anni.

La 29enne, Alina Lacatus, era inseguita da un ordine di cattura emesso sei mesi fa dal Gip del Tribunale di Reggio Calabria per il reato di rapina commesso nei confronti di un anziano.

Infatti nei primi giorni del mese di aprile la 29enne, insieme ad un'altra complice, aveva conosciuto un 65enne con la scusa di voler festeggiare il proprio compleanno. Così si era fatta accompagnare in un bar all'interno della villa comunale di Reggio Calabria per bere delle birre ed è qui che l'uomo viene truffato.

Mentre una delle due lo distraeva, l'altra metteva nel suo bicchiere del 'benziodiazepine', una sostanza narcotizzante non certo priva di effetti collaterali, in questo caso aggravati dalle condizioni di salute del 65enne. L'anziano perde subito coscienza e si risveglia ore più tardi su una panchina di un parco nei dintorni, dove fa la scoperta di non avere più con sè il portafogli in cui custodiva 200 euro in contanti, il cellulare, una collana con ciondolo e l'anello in oro.

L'uomo si precipita a denunciare l'accaduto alle autorità e poi si reca in ospedale per delle analisi del sangue, dove si è potuto evincere con quale sostanza era stato drogato. In seguito le forze dell'Ordine esaminano le immagini delle telecamere della villa comunale di Reggio Calabria e anche la vittima riconosce Alina Lacatus.

La donna è stata arrestata per rapina aggravata e condotta presso il carcere di Camerino a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.


   

di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 30-09-2014 alle 12:48 sul giornale del 01 ottobre 2014 - 1649 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova, Reggio Calabria, rapina aggravata, rumena, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/0oi





logoEV
logoEV