counter

Recanati: il 'Giovane Favoloso', straordinaria vetrina mondiale per la città

2' di lettura 29/08/2014 - Il giovane favoloso sarà importante non solo per promuovere la visibilità di Giacomo Leopardi nel mondo, ma anche per incrementare il turismo a Recanati. Ne è convinto il Sindaco Francesco Fiordomo che lunedì sarà a Venezia per la prima del film di Mario Martone, in concorso in quello che a tutti gli effetti è il festival cinematografico piu' antico in assoluto.

"E' un evento straordinario che catapulta Recanati all'attenzione del mondo intero come mai e' successo prima - dice il primo cittadino che ricorda come tutto ebbe inizio -. L’idea del film e’ nata a Mosca in occasione della mostra Leopardi- Tolstoj. Raimondo Orsetti, prezioso collaboratore del Presidente Spacca, ne parlo’ con me, Gilberto Santini dell’Amat ed il regista Martone. A distanza di mesi quell’idea e’ stata definitivamente sposata dal regista napoletano".

Il film dedicato al figlio piu' illustre di Recanati oggi è divenuto realtà, e senza ombra di dubbio avrà ricadute piu' che positive sull'economia locale. "Con la produzione cinematografica che è stata con 70 addetti in città per tre mesi, già abbiamo visto un importante movimento economico - continua il primo cittadino - Registriamo una ricaduta significativa anche in termini turistici. In un momento critico in questo settore per tutto il Paese, da quanto mi riferiscono dal punto di informazioni turistiche e da Casa Leopardi, le nostre percentuali sono migliori e sarà un'estate positiva. Il nostro obiettivo è chiudere con segno più. E speriamo che la stagione del 2015 sia ancora più positiva e travolgente. Le aspettative rispetto a questo film sono enormi, intanto per celebrare degnamente Leopardi. Siamo orgogliosi che di lui si parli anche a livello cinematografico e siamo certi che molte persone che non hanno mai visitato Recanati, sulla scorta del film e delle suggestioni che il prodotto di Martone saprà trasmettere, saranno attratte dalla nostra città".

Gran parte delle scene del film sono state girate proprio nella città natale di Giacomo Leopardi, dove il set cinematografico si è fermato per quasi tre mesi coinvolgendo tantissimi recanatesi che hanno prestato il loro volto come comparse.

"È stato bello - conclude Fiordomo - perche' in quei tre mesi la città è tornata alla sua dimensione ottocentesca, i recanatesi hanno partecipato in modo entusiastico e adesso non vediamo l'ora di ammirare questo prodotto".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2014 alle 14:17 sul giornale del 30 agosto 2014 - 1691 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, film, Comune di Recanati, vetrina, regista, fiordomo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/84M