counter

Civitanova: truffe e raggiri, in aumento gli anziani imbrogliati dai rifornitori di gas ed energia elettrica

Contatore energia elettrica 2' di lettura 28/08/2014 - In occasione dell’incontro con la stampa presso gli uffici di Gas Marca del 17 maggio 2014 il Presidente Flavio Rogani denunciava pubblicamente che molti utenti si erano rivolti all’azienda partecipata perché si erano ritrovati con un contratto stipulato con una società di vendita differente, senza aver manifestato alcuna volontà di cambiamento.

Nel corso del medesimo incontro Flavio Rogani comunicava la volontà dell’Azienda di perseguire e, quindi, difendere i propri clienti, usciti in ragione di pratiche scorrette da parte di aziende concorrenti, attraverso l’assistenza legale gratuita, in virtù di un apposito Fondo costituito a tale scopo.

Il Fondo prevede un rimborso spese a favore dell’Avvocato chiamato a difendere giudizialmente l’ex cliente Gas Marca. Nessun compenso è previsto in caso di condanna della Società concorrente cosicché il legale potrà unicamente rifarsi su quest’ultima, per l’importo liquidato e nulla potrà pretendere da Gas Marca.

Si dava altresì atto, attraverso il mio intervento, quale legale nonché responsabile regionale dell’Unione Nazionale Consumatori, che un utente ex Gas Marca aveva citato in giudizio dinanzi al Giudice di Pace di Civitanova Marche un’azienda distributrice di gas la quale si era appropriata, in maniera arbitraria, della propria utenza, così subentrando a Gas Marca nella somministrazione di gas.

In tale contenzioso, è intervenuta la Gas Marca, con l’Avv. Marco Bolognese, sia in difesa della propria ex cliente, sig.ra R.S. di Civitanova Marche, nonché per chiedere il ristoro dei danni (consistenti nel mancato introito conseguente alla fuoriuscita della sig.ra R.S. da Gas Marca).

Il Giudice di Pace di Civitanova Marche, con sentenza nr. 323 del 29 luglio 2014, ha riconosciuto l’impropria intromissione, da parte della Società concorrente, nella fornitura di gas naturale per uso domestico dell’abitazione della sig.ra R.S., così annullando tutte le fatture emesse.

Inoltre, ha riconosciuto e, quindi, liquidato a favore della Gas Marca intervenuta il danno richiesto, condannando la Società concorrente al pagamento delle spese processuali. Si fa presente che, proprio in ragione delle finalità di tutela della collettiva e della convenzione sottoscritta con il legale, nessun esborso di denaro da parte di Gas Marca avverrà in relazione alla presente vicenda per l’assistenza legale, dovendo l’avvocato attivarsi personalmente nei confronti della Società concorrente condannata, nei limiti delle spese liquidate in sentenza.

Si invita la cittadinanza a denunciare situazioni di truffa e cambi non richiesti di utenza, rivolgendosi a all’Unione Nazionale Consumatori di Civitanova Marche (0733.813602 - 349.3751997) e agli Uffici di Gas Marca s.r.l. di Via Cecchetti.


   

da Avv. Mario Perugini
Responsabile Regionale dell’Unione Nazionale Consumatori





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2014 alle 14:02 sul giornale del 29 agosto 2014 - 1827 letture

In questo articolo si parla di attualità, avvocato, truffe, gas, energia elettrica, responsabile, Unione Nazionale Consumatori, raggiri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/819





logoEV
logoEV