counter

Civitanova: lutto in casa rossoblu, un malore stronca la vita di Giovanni Manari

Giovanni Manari 1' di lettura 25/08/2014 - Alle ore 11:00 di lunedì 25 agosto si sono svolti i funerali di Giovanni Manari, storico giocatore della Civitanovese Calcio e allenatore.

La Chiesa di San Giuseppe di Paolantonio, in provincia di Teramo, sarà stata gremita di amici, parenti e conoscenti, perchè Manari aveva una lunga storia alle spalle. Prima una carriera da giocatore nella Santegidiese, Samb, Teramo, Torino, Martinsicuro. Grazie a lui e alle sue storiche punizioni la Civitanovese passò dalla C2 alla C1 nel campionato della stagione 1982/1983 sotto la guida tecnica di Osvaldo Jaconi.

Poi la carriera dell'allenatore, che esordì proprio nella sua città natale, Sant'Egidio. Aveva posto la propria esperienza a disposizione di diverse società in qualità di osservatore delle formazioni.

Poi la tragica, quanto inaspettata, scomparsa avvenuta nella sua abitazione in provincia di Teramo domenica 24 agosto all'età di 55 anni. Solo il giorno prima era stato visto nel bar che frequenta abitualmente, poi - un malore, forse - gli stronca la vita. A ritrovarlo in casa sono stati proprio i familiari che ripetutamente avevano tentato di contattarlo, invano.


   

di Arianna Baccani
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 25-08-2014 alle 12:33 sul giornale del 26 agosto 2014 - 1471 letture

In questo articolo si parla di cronaca, lutto, allenatore, civitanovese, giocatore, punizioni, articolo, Arianna Baccani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/8T3