Ancona: funerale in gran segreto per la piccola Alessia

1' di lettura 21/08/2014 - Funerale in gran segreto per la piccola Alessia, la bimba uccisa domenica scorsa a Collemarino dal suo stesso padre. Il vescovo Menichelli in persona ha celebrato il rito.

Nessun altro ha potuto salutarla solo una manciata di parenti. Un funerale in gran segreto ad Ancona quello della piccola Alessia Giustini, uccisa dal padre a soli 18 mesi mentre dormiva nella culla con 5 coltellate che non le hanno lasciato scampo. Il rito, celebrato dal vescovo in persona Monsignor Edoardo Menichelli, è avvenuto giovedì mattina nell'Ospedale Regionale di Torrette presso l'aula Sandro Totti. Un ultimo saluto, dunque, strettamente riservato a pochi.

E mentre una cerchia ristretta nel dolore da l'addio alla piccola, il papà Luca Giustini confessava davanti al Gip Carlo Cimini che confermava l'arresto dell'uomo con la misura dei domiciliari presso il reparto Psichiatria dove si trova piantonato da domenica scorsa. Ed ora si attende la perizia psichiatrica sul ferroviere 34enne.






Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2014 alle 15:59 sul giornale del 22 agosto 2014 - 1615 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/8M6





logoEV