counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Maltempo, Giancarli e Badiali hanno presentato interrogazione urgente in Regione

2' di lettura
1176

Maltempo tromba d'aria sabato 26 luglio 2014 Jesi

Nella giornata di lunedì i consiglieri Giancarli e Badiali hanno presentato una interrogazione orale urgente sull'ondata di maltempo che ha colpito le Marche il 26 luglio 2014.


I sottoscritti consiglieri regionali

Premesso che

sabato pomeriggio un'ondata di maltempo si è abbattuta su tutte le Marche, e in particolare sui comuni di Senigallia e Mondolfo nonché altri comuni del maceratese e del fermano (con un crollo anche di un ponte fra Monsampietro Morico e Belmonte Piceno); ma soprattutto è stata colpita una parte della Vallesina, nei comuni di Jesi, Monsano e Monte San Vito.
L'evento più grave si è avuto proprio in un quartiere della città di Jesi, ovvero la frazione di Minonna, dove si è assistito ad una tromba d'aria;

INTERROGANO

il Presidente della Giunta regionale per sapere:
- quali danni ha provocato questa nuova calamità che ha colpito le Marche, dal nord al sud della regione;
- in modo particolare la tromba d'aria che ha colpito la città di Jesi:
quante sono le persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni e quante sono le attività danneggiate;
quali misure siano state adottate o debbano essere adottate per una immediata risposta di servizi alle persone e di messa in sicurezza dei luoghi, degli edifici e della rete delle infrastrutture tecnologiche e della viabilità;
a che punto sia la rete di collaborazione e di coordinamento delle informazioni e delle risposte sul campo praticata da sabato fra la protezione civile regionale e i gruppi locali, nonché fra istituzione regionale e istituzioni locali;
Se non ritenga necessario chiedere lo stato di emergenza per le zone più colpite e in particolare per il quartiere Minonna di Jesi.

Si richiede risposta orale urgente.





Maltempo tromba d'aria sabato 26 luglio 2014 Jesi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-07-2014 alle 23:02 sul giornale del 29 luglio 2014 - 1176 letture