counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: sale sul tetto e chiede un contratto di lavoro per il marito

1' di lettura
1273

polizia

Sale sul tetto del dopolavoro ferroviario per un contratto di lavoro. L'iniziativa di una donna disperata ad Ancona: al marito, senza lavoro, mancherebbero solo pochi anni alla pensione.

Un gesto disperato quello di questa mattina da parte di una donna residente ad Ancona stanca di vivere con pochi centinaia di euro al mese. Il marito senza lavoro e a pochi anni, circa quattro, da quel traguardo che pare ormai qualcosa di impossibile.

Dal comune arriva il sostegno possibile, anche se si precisa che l'Ente non può garantire lavoro. “Supportiamo chi è colpito dalla crisi ma il Comune non può garantire lavoro”. La signora, protagonista questa mattina del gesto dimostrativo salendo sul tetto per chiedere lavoro, è già seguita e supportata dai Servizi sociali ed il sindaco Valeria Mancinelli in persona l’ha già ricevuta tre volte negli ultimi mesi, l’ultima proprio lunedì mattina. I Servizi continueranno a prendersi in carico il suo caso - le ha assicurato il Sindaco - ma riaffermando che purtroppo il Comune non ha strumenti straordinari per assicurare lavoro a lei o al marito, come alle tante persone che la crisi economica ha duramente messo alla prova in questi ultimi tempi.

Coinvolta in prima persona anche l’assessore alle Politiche sociali Emma Capogrossi: “Stiamo attivando tutti i progetti lavorativi disponibili, ma non ci sono soluzioni pronte. L’Amministrazione sta facendo molto per le persone colpite dalla crisi in termini di contributi e sostegni - la famiglia della signora è essa stessa supportata da tempo - ma non abbiamo la possibilità di garantire lavoro ai tanti che lo chiedono”.



polizia

Questo è un articolo pubblicato il 28-07-2014 alle 16:47 sul giornale del 29 luglio 2014 - 1273 letture