counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Senigallia: accusa un dolore improvviso e si accascia a terra, malore fatale per un 36enne

1' di lettura
2099

tommaso casavecchia

Si è accasciato a terra, stringendosi il petto ed è morto qualche istante dopo. Un malore improvviso quello che non ha lasciato scampo a Tommaso Casavecchia, 36enne senigalliese, sposato, senza figli, morto martedì nella sua abitazione a Castellaro.

Inutili i tentativi di soccorrere l'uomo da parte dei sanitari del 118 immediatamente allertati dai familiari. Il malore purtroppo non ha lasciato scampo a Casavecchia. Tommaso si trovava in casa, martedì, insieme alla moglie ha iniziato ad accusare i primi malesseri. Neanche il tempo di realizzare quanto stava accadendo, che il giovane si è accasciato a terra. Subito la moglie ha chiesto aiuto al 118 ma la lotta contro il tempo dei sanitari è stata inutile. A stroncare la vita di Casavecchia, con ogni probabilità, è stato un infarto. Ad accertare la causa del malore ad ogni modo sarà l'esame autoptico.

Tommaso viveva a Castellaro, la piccola frazione sulle colline di Montignano e Marzocca, dove la notizia della tragedia ieri mattina si è subito sparsa gettando tutta la comunità nello sconforto. Seppure Tommasso fosse un ragazzo dedito alla famiglia e al lavoro, era comunque conosciuto. Tutti lo ricordano come un ragazzo affabile, dai modi gentili e cordiali. Casavecchia era un tecnico-chimico e lavorava presso l'azienda Fiorini di Passo Ripe dove da tempo ricopriva il ruolo di capo-operaio

. I funerali di Tommaso si terranno giovedì alle ore 9 nella chiesa parrocchiale di Montignano.



tommaso casavecchia

Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2014 alle 23:58 sul giornale del 23 luglio 2014 - 2099 letture