counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Autotrasporti: Giancarli e Silvetti 'interrogano Spacca' dopo l'incontro all'Interporto

2' di lettura
919

autotrasporti camion tir

Dopo l’incontro avuto all’Interporto di Jesi con Confartigianato, CNA, CGIL, CISL e UIL, Enzo Giancarli e Daniele Silvetti hanno presentato in Consiglio regionale una interrogazione per conoscere se la Regione e gli enti ad essa collegati sono rispettosi della legge statale in materia di “costi minimi di sicurezza” e sulla possibilità di adottare provvedimenti di vigilanza sull’attuazione della normativa.


“Costi minimi di sicurezza” per i servizi di autotrasporto di merci per conto terzi e mancato rispetto, da parte della pubblica amministrazione, dei tempi di pagamento.” Argomento questo che i Consiglieri regionali Enzo Giancarli, Pd e Daniele Silvetti, Ncd, portano all’esame del Consiglio regionale con una interrogazione rivolta al Presidente della Giunta Gianmario Spacca.

L’atto rappresenta l’immediata risposta all’incontro avuto sabato scorso all’Interporto di Jesi con gli autotrasportatori, la Confartigianato, la CNA e le tre sigle sindacali CGIL, CISL e UIL.
Nell’interrogazione, Giancarli e Silvetti, che sono rispettivamente Presidente e Vice Presidente della Commissione consiliare Trasporti, chiedono di conoscere se la Regione Marche, le aziende e gli enti a essa partecipati o controllati, rispettino, nei servizi di autotrasporto di merci direttamente commissionati, la normativa statale vigente che ha istituito i costi minimi di sicurezza. Normativa che prevede anche controlli da parte di organi dello Stato presso le imprese committenti i trasporti sull’esatta applicazione dei termini di pagamento dei contratti anche ai fini di eventuali sanzioni.

I costi minimi di sicurezza favoriscono il controllo della legalità nel mercato dei servizi di autotrasporto e tutelano la sicurezza stradale che è rafforzata dal collegamento ai profili di eventuale accertamento della responsabilità non solo del vettore ma anche degli altri soggetti della filiera compreso il committente. Committente che nel mancato rispetto dei costi minimi di sicurezza è anche responsabile nei casi di incidenti gravi che avvengono durante lo svolgimento del servizio richiesto.

Da qui la necessità di avere informazioni certe sull’applicazione della legge statale quando la Regione e i suoi Enti si avvalgono di servizi di autotrasporto di merci.



autotrasporti camion tir

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2014 alle 16:26 sul giornale del 19 luglio 2014 - 919 letture