counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CULTURA
comunicato stampa

Trecastelli: 1944 – 2014 “Venti di Guerra nelle Marche”

2' di lettura
1022

L’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria Lancieri di Milano7° Senigallia valle Misa Nevola in occasione del settantesimo anniversario del passaggio del fronte ha organizzato una straordinaria mostra di cinquantacinque esclusive fotografie, proveniente dall’ archivio fotografico dell’Imperial War Museum di Londra, in omaggio al fronte marchigiano delle seconda guerra mondiale.

L’unica mostra targata Marche a livello nazionale , si è inaugurata alla presenza di molte autorità tra cui la senatrice Amati, gia segretaria della presidenza del Sentao, dal sindaco del neo comune Trecastelli Fausto Conigli e da Carlo Emanuele Bugatti presidente del Musinf. L’esposizione curata dal fotoreporter di guerra senigalliese Giorgio Pegoli e dal giornalista televisivo e storico della comunicazione Giovanni Martines Augusti, narra la seconda guerra mondiale vissuta e documentata sulla linea del fronte da Ancona fino al Metauro.

Di particolare rilievo storico le foto relative a Primo Ministro Winston Churchill, in visita al fronte sul Misa e sul Metauro, quando restò ospite per una notte, nel Palazzo dalle 100 finestre, dal Conte Generale di Cavalleria Gino Augusti Castracane a Brugnetto, eroe della prima guerra Mondiale e primo sindaco della Liberazione.

L’iniziativa gode del patrocinio del Sacro Ordine Militare Costantiniano di San Giorgio, della Presidenza Nazionale dell’Arma di Cavalleria, della Associazione Nazionale Combattenti della Liberazione, del Musinf di Senigallia e di molti comuni della valle del Misa e Nevola e la collaborazione con i Ristoranti Luna Rossa e il Coppetto di Senigallia.

L’esposizione resterà aperta dal 29 giugno al 30 settembre ogni venerdì sabato e domenica dalla 10 alle 13 dalle 17 alle 22 in via Gino Augusti 1 Brugnetto di Trecastelli Senigallia (An)
Prenotazioni e visite 392- 0096452 - info@lemarchedelcuore.it

Giorgio Pegoli, è fotoreporter di guerra "free lance" per diverse testate italiane e internazionali e commendatore della Repubblica italiana per i servizi giornalistici di guerra nel mondo. Nato nel 1938 a Montignano, frazione alta e nobile di Senigallia, a dieci anni era già fotoamatore. Nel 1975, il contatto con le grandi case Kodak, Agfa e le agenzie fotografiche lo porta ai primi reportage in Italia e in Europa. Nel 1978 conosce il primo fronte vivendo gli ultimi momenti di guerra in Vietnam; da allora sempre in prima linea in ogni parte del mondo, documentando il dramma dei civili, la sofferenza e desolazione dei più deboli.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-07-2014 alle 10:52 sul giornale del 15 luglio 2014 - 1022 letture