counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Porto Recanati: venditore ambulante brandisce un cacciavite contro un turista, fermato e denunciato

1' di lettura
1432

Stava per degenerare pericolosamente una lite in spiaggia tra un venditore ambulante che brandiva un cacciavite ed un turista olandese: fondamentale l'intervento dei carabinieri della stazione di Porto Recanati.

I carabinieri sono intervenuti in seguito alla segnalazione pervenuta al 112. Giunti sul posto, la tensione si è subito sciolta: infatti, non appena il venditore ambulante ha notato le divise, ha tentato la fuga. Rincorso, è stato bloccato e dopo averlo intimato di calmarsi, è stato perquisito: oltra al cacciavite con cui minacciava il bagnante, teneva nella borsa numerosi occhiali con marchi contraffatti. Poi si è provveduto alla perquisizione della sua abitazione presso l'Hotel House. In totale sono stati sequestrati circa cento paia di occhiali da sole, oltre al cacciavite. Il cittadino senegalese di 49 anni è stato denunciato alla magistratura per minaccia aggravata e contraffazione di marchi.

Questo è solo uno degli interventi della Compagnia dei carabinieri di Civitanova Marche, predisposti 'ad hoc' per tutelare i bagnanti sulla costa maceratese durante l'estate 2014. Le pattuglie a piedi e gli equipaggi in moto vigilano i 116 stabilimenti balneari ed i tratti di spiaggia libera di Civitanova, Potenza Picena e Porto Recanati. In questi primi giorni di interventi hanno portato all'arresto di un giovane per furto in flagranza ai danni di un bagnante, avvenuto il 3 luglio; lunedì 7 luglio, i carabinieri hanno dovuto sedare una discussione scoccata fra un esercente ed un ambulante, anche in questa occasione è risultato fondamentale l'intervento delle pattuglie dell'Arma.



Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2014 alle 11:45 sul giornale del 10 luglio 2014 - 1432 letture