counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
articolo

Senigallia: alluvione, il Consiglio dei Ministri approva lo Stato di Emergenza

2' di lettura
1230

alluvione senigallia

Il Consiglio dei Ministri, poco prima delle 21 di lunedì 30 giugno, ha approvato il decreto con il quale viene dichiarato lo stato d'emergenza a seguito dell'alluvione che ha colpito Senigallia lo scorso 3 maggio.

La notizia, particolarmente attesa da tutto il territorio colpito dalla calamità che ha provocato anche tre vittime, è stata annunciata dalla senatrice del Pd Silvana Amati. "Il Consiglio dei Ministri ha decretato lo stato di emergenza -ha detto la senatrice- si tratta di un risultato fondamentale che corona tutti gli sforzi congiunti fatti subito dopo la calamità per poter risollevare le sorti e l'economia del nostro territorio".

Il Consiglio dei Ministri, come aveva promesso lo stesso premier Renzi durante la visita a Senigallia il giorno dopo l'alluvione, ha votato il provvedimento in tempi notevolmente ridotti. "Questo ci rende ancora più felice -prosegue la Amati- e l'obiettivo raggiunto è il frutto del lavoro congiunto svolto da noi rapprensentanti istituzionali, in tutti i vari livelli".

Soddisfatto anche il sindaco Maurizio Mangialardi, che già poche settimane dopo l'alluvione aveva stretto i tempi sulla conta dei danni e inviato la stima pari a 200 milioni di euro, come atto fondamentale e propedeutico per il riconoscimento dello stato di emergenza.

“Rispetto all'arrivo di questo provvedimento eravamo tranquilli perchè fiduciosi degli impegni che lo stesso premier Renzi si era assunto durante la sua visita in città all'indomani dell'alluvione -commenta il sindaco- noi abbiamo fatto la nostra parte presentando tutta la documentazione necessaria ed ora è arrivato il riconoscimento di tanti sforzi profusi. Lo stato di emergenza apre ora la strada a tutta una serie di provvedimenti che potremo attuare per aiutare immediatamente imprese e famiglie come, ad esempio, il rinvio della tassazione e i pagamenti dell'iva”.

Mangialardi rivolge un ringraziamento anche alla Regione Marche che sempre lunedì ha deciso di estendere la durata fino al 2016 del Fondo di Garanzia regionale istituito nel 2006 proprio per aiutare le imprese danneggiate da calamità naturali. Un provvedimento che però era subordinato al riconoscimento, da parte del Governo, dello stato di Emergenza.



alluvione senigallia

Questo è un articolo pubblicato il 30-06-2014 alle 20:57 sul giornale del 01 luglio 2014 - 1230 letture