counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > ATTUALITA'
comunicato stampa

Banca Marche, l'impegno del Consiglio regionale: approvata risoluzione di Badiali

2' di lettura
931

consiglio regionale

"Impegno della Regione e delle sue rappresentanze istituzionali, a partire dalla Presidenza della Giunta e dell'Assemblea legislativa, a proseguire nell'azione svolta con riguardo alla situazione dell'istituto di credito; indispensabile che a questo impegno continuino ad essere pienamente associati i parlamentari eletti nella regione Marche.

Individuare una delegazione, guidata dal Presidente della Giunta regionale, Gian Mario Spacca, composta da una rappresentanza delle Fondazioni, delle categorie economico – sociali e della RSA dell'istituto di credito, cui dare il mandato istituzionale di incontrare il prima possibile i vertici di Banca d'Italia e del Governo nazionale affinché siano definite con certezza le questioni inerenti la ricapitalizzazione, il piano industriale e gli assetti futuri dell'istituto, anche con riguardo agli aspetti occupazionali. Confermare con grande convinzione che il tessuto produttivo, sociale ed economico della Regione deve continuare ad avere un partner finanziario che abbia non solo una profonda conoscenza del territorio ma che seguiti a destinare al sostegno di questo tessuto produttivo la maggior parte del credito raccolto nella regione Marche”.

Questo quanto deciso martedì 27 maggio dal Consiglio regionale con una risoluzione approvata a presentata dalla Commissione Attività Produttive, a firma del Presidente Fabio Badiali.

“La proposta di Risoluzione – ha detto Badiali nella sua relazione all'Aula – è il risultato di un impegno concreto svolto in questi mesi dalla Commissione che si è incontrata con tutti i soggetti interessati all'istituto marchigiano. La risoluzione contiene anche alcune valutazioni di merito riguardanti la definizione della situazione debitoria della banca e dei criteri seguiti per quantificare le perdite: si tratta di un passaggio fondamentale per stabilire con certezza il fabbisogno di risorse necessarie alla ricapitalizzazione e per impostare un vero, nuovo piano industriale. La Banca delle Marche deve continuare a svolgere la propria vocazione e le proprie attività di soggetto partner dello sviluppo del territorio marchigiano”.



consiglio regionale

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2014 alle 16:09 sul giornale del 28 maggio 2014 - 931 letture