counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > SPORT
comunicato stampa

Automobilismo: Enrico Fulgenzi, importanti progressi a Montecarlo

3' di lettura
1211

Correre nel Principato di Monaco per un pilota è un'emozione impagabile, che Enrico Fulgenzi ha provato per la prima volta nello scorso weekend.

Il secondo appuntamento della Porsche Mobil 1 Supercup, andato in scena tra i guard rail dello storico tracciato di Montecarlo, ha riservato allo jesino in forza alla MOMO-Megatron la certezza di aver intrapreso la giusta direzione.

Le difficoltà, però, non sono mancate e il GP di Monaco non è certo il round più adatto a risolvere i problemi di gioventù di un team al debutto nella serie che vede protagoniste le Porsche 911 GT3 Cup Type 991, che fanno da cornice allo scenario della Formula 1.

Scattato 17esimo, a causa di un problema con l'anteriore della vettura, Enrico è stato bravo a mantenere la posizione e a non incappare in errori, nonostante non avesse mai girato tra le stradine del Principato. In qualifica Fulgenzi non è riuscito a concludere un buon giro, lamentando mancanza di grip all'anteriore, ma il passo gara ha mostrato un miglioramento rispetto alla gara inaugurale di Barcellona e ha permesso al pilota jesino di agguantare un punto iridato.

Una piccola soddisfazione che carica il team in vista del prossimo appuntamento, che si disputerà il 20-21-22 giugno a Spielberg (Austria) tra le curve del Red Bull Ring, tracciato che Enrico Fulgenzi conosce molto bene. Lo scorso anno, nella Porsche Carrera Cup Italia, lo jesino si è reso protagonista di un capolavoro: ha conquistato la vittoria scattando dall'ultima casella in griglia. Chissà che non sia di buon auspicio.

"Sapevo che Montecarlo sarebbe stata una gara difficile, ma anche incredibile dal punto di vista emozionale e così è stato! - afferma Enrico Fulgenzi - In qualifica non sono riuscito a trovare il giusto feeling con gli pneumatici anteriori e questo non mi ha permesso di tirare fuori un giro che mi permettesse di scattare da una buona posizione, ma in gara le cose, nonostante il risultato non certo esaltante, sono andate meglio. Non ho commesso errori e in mezzo al traffico ho trovato un buon ritmo. Certo ho chiuso in 17esima piazza e non era certo questo l'obiettivo, ma siamo consapevoli che c'è tanto lavoro da fare e tanta esperienza da accumulare e sapevamo già alla vigilia che su un circuito cittadino, per certi versi atipico rispetto agli altri in calendario, non avremmo risolto molto. Prossimamente lavoreremo sul setup dell'anteriore e degli pneumatici, cercando di arrivare pronti al Red Bull Ring, circuito che conosco bene. In ogni caso sono davvero contento di aver avuto la possibilità di correre il GP di Monaco, è un'emozione incredibile, difficile da raccontare. Alla vigilia ero molto teso e sapevo che l'ambiente sarebbe stato fantastico, ma devo dire che tutto è stato ancora più emozionante di quanto potessi immaginare. Ora però si pensa alla prossima tappa, avanti tutta!".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2014 alle 22:58 sul giornale del 27 maggio 2014 - 1211 letture