counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Libia: tre maceratesi tra gli imprenditori italiani nel caos di Tripoli

1' di lettura
847

Ci sono anche tre maceratesi tra gli imprenditori italiani giunti in Libia per la Fiera dell'Edilizia Libya Build, inaugurata lunedì 19 maggio. Tra questi, vi è Andrea Maurizi, rappresentante della 'Maurizi Arredamenti' che ha punti vendita a Civitanova Marche e a Montecosaro Scalo.

Il caos parlamentare e militare creato dal generale in pensione Haftar è partito da Bengasi, per arrivare fino a Tripoli, dove domenica 18 maggio è arrivata la delegazione di imprese marchigiane. Gli imprenditri che alloggiano presso l'Hotel Corinthia sostengono di aver sentito spari in strada fino alle 22:00 di domenica, ma il giorno seguente in quella zona non si sono visti convogli armati, nè udito scontri. Il rappresentante della 'Maurizi Arredamenti' però alloggia altrove.

Gli italiani a Tripoli viaggiano a bordo di shuttle con vigilantes armati, ma al telefono rassicurano i familiari e quasi tutti rimarranno fino a giovedì, come da programma. Nonostante Tripoli sia ora la zona calda degli scontri armati per il golpe in atto, gli organizzatori tranquillizzano gli italiani: l'ambasciata assiste sia chi parte, sia chi rimane, e poi la fiera è sicura.



Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2014 alle 12:21 sul giornale del 21 maggio 2014 - 847 letture