counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > POLITICA
comunicato stampa

La Regione rafforza la cooperazione con la Provincia dello Shandong

3' di lettura
870

Si rafforzano ulteriormente i rapporti di cooperazione tra le Marche e la provincia cinese dello Shandong con la visita del vicegovernatore Zhang Chaochao e la delegazione composta da Guo Shuyu, Liu Weimin, Li Yongsen, Li Yanwen e Wang Xudong.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto questa mattina nella sede regionale, sono stati trattati i temi nell’abito della ricerca scientifica e tecnologica sulla base degli accordi di collaborazione siglati nel 2012.

“E’ un rapporto di amicizia pluriennale quello instaurato con la provincia dello Shandong – ha detto Spacca nel corso dell’incontro – Le prime collaborazioni risalgono addirittura al 1982. Da allora sono fiorite numerose iniziative di carattere economico ed istituzionale che proseguono tutt’oggi su focus specifici. La visita di oggi rinsalda queste relazioni basate sul comune desiderio di creare benessere alle rispettive comunità. Crescita ed equilibrio tra economia e ambiente, sviluppo e sostenibilità nel rispetto dell’ambiente e dei cittadini, sono le nostre priorità, le frontiere che vogliamo continuare a percorrere”.

Prestigiose iniziative commerciali legano le Marche a Shandong: i cantieri navali dell’ex Gruppo Ferretti sono stati acquistati dalla Shandong Heavy Industry Group-Weichai Group; con il gruppo mondiale leader degli elettrodomestici Haier Group-Open Innovation Center è stato avviato un Memorandum d’intesa che prevede importanti opportunità per le imprese marchigiane; il gruppo Pieralisi ha realizzato il più grande impianto al mondo di estrazione di proteine dalla soia. Le Marche fungeranno inoltre da piattaforma logistica per la partecipazione dello Shandong a Expo Milano 2015, per tutta la durata dell’evento.

Lunedì mattina è stata sottoscritta un’integrazione agli accordi in essere tra Marche e Shandong. “Un ampliamento della nostra collaborazione da cui mi auguro possano nascere ulteriori relazioni future per sviluppare ancora di più la nostra amicizia a beneficio di entrambe le comunità”, ha concluso il presidente Spacca.

Nel corso della mattinata la Regione ha illustrato agli ospiti cinesi le proprie esperienze nell’ambio della r iduzione delle emissioni inquinanti e sulle tecnologie di tutela ambientale, sulla conservazione energetica, sul progetto regionale per le Smart House, il Sistema cloud e Wifi e per il Longevity Hub. Nel pomeriggio, la qualificata delegazione dello Shandong ha visitato a Fabriano la sede del Longevity Hub.

INFORMAZIONI SULLA PROVINCIA DELLO SHANDONG
Tra le più ricche province della Cina, con una crescita di Pil al 10%, lo Shandong ha basato il proprio sviluppo economico sull'attività di grandi imprese, molte delle quali sono proprietarie di marche conosciute. Data la sua vicinanza geografica al Giappone e alla Corea, lo Shandong ha assorbito molti investimenti provenienti dai suoi vicini asiatici. La Penisola dello Shandong è l'area più prospera della provincia. Con oltre 96 milioni di abitanti, lo Shandong è la seconda provincia della Cina per popolazione. La superficie è pari a 157mila mq. Le maggiori produzioni dello Shandong sono il cotone, il frumento e i metalli preziosi, oltre che i diamanti. Tra le coltivazioni più importanti il sorgo e il mais. Di rilievo è la produzione di sale marino. Lo Shandong vanta ricchi giacimenti petroliferi, particolarmente nella zona di Dongying, lungo il Delta del Fiume Giallo. È questo il sito del giacimento di Shengli, uno dei maggiori della Cina.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2014 alle 17:44 sul giornale del 20 maggio 2014 - 870 letture