counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Civitanova: arrestato marocchino, spacciava eroina

1' di lettura
1203

La droga sequestrata

Il dirigente Roberto Malvusto ha guidato gli agenti in borghese in un'operazione tra via Tripoli e via Bengasi per fermare il traffico di stupefacenti a Civitanova.

Quando gli agenti si trovavano sul luogo, nel pomeriggio di giovedì 8 maggio, avevano notato il gruppo di sospetti tossicodipendenti intorno ad un uomo dalle sembianze magrebine; tra quest'ultimo e i ragazzi avvenivano scambi veloci di ciò che dopo è stato scoperto essere eroina bianca.

Una volta rimasto solo, l'uomo sospetto ha aperto una lattina di birra e cominciato a contare le banconote da 20 euro, quando, dopo lunghi minuti di appostamento, i poliziotti in borghese gli sono piombati contro. Il delinquente ha cercato in tutti i modi di farla franca, anche avventandosi contro gli agenti sferrando calci e pugni. Una volta bloccato ha cercato di eliminare la sostanza incriminante ingoiando gli stupefacenti, confezionati a palline, incartati e termosaldati; ma non vi è riuscito.

Dunque è stato condotto in commissariato dove è stato perquisito. Il pusher 30enne, Said Fuhie, proviene dal Marocco, è senza fissa dimora, nessun documento, nè permesso di soggiorno. Con sè aveva 9 involucri preconfezionati in cellophane termosaldato e 540 euro, probabile provento dello spaccio.

Il pusher di Civitanova si trova ora nel carcere di Camerino, come disposto dalla Procura della Repubblica di Macerata. Deve rispondere delle accuse di spaccio di stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e non ottemperanza all'espulsione dal territorio Nazionale.



La droga sequestrata

Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2014 alle 18:21 sul giornale del 10 maggio 2014 - 1203 letture