counter
SEI IN > VIVERE MARCHE > CRONACA
articolo

Ancona: maxi sequestro al Porto di Vongole per 4 tonnellate. Nei guai 12 persone

1' di lettura
1470

Maxi sequestro al Porto di Vongole per 4 tonnellate. A finire nei guai 12 persone tra comandanti e operatori.

Durante la giornata di ieri, personale militare delle Capitanerie di porto - Guardia Costiera delle Marche, coordinati dal Comando Regionale di Ancona, ha concluso una attività di vigilanza pesca che ha portato al sequestro di 4 tonnellate circa di vongole risultate di dimensioni inferiori a quelle previste dalla normativa nazionale (min. 25 mm).

I responsabili delle infrazioni, 10 comandanti di unità da pesca e 2 titolari di centri di distruzione del prodotto ittico presenti sul territorio regionale, sono stati denunciati alle competenti Procura della Repubblica di Ancona e Fermo. Le vongole, risultate ancora vive e vitali, su autorizzazione delle Autorità Giudiziarie, sono state rigettate in mare.

L’ammontare del prodotto sequestrato avrebbe potuto fruttare sul mercato circa € 50.000. “Questa attività di vigilanza ed i risultati conseguiti dimostrano la particolare attenzione che il personale delle Capitanerie pone in essere a tutela dei prodotti ittici e dei consumatori e continuerà anche nei prossimi giorni” ha dichiarato il Comandante Regionale della Guardia Costiera di Ancona, Ammiraglio Ferrara, che ha così voluto elogiare i propri uomini per il brillante risultato conseguito.



Questo è un articolo pubblicato il 02-05-2014 alle 00:21 sul giornale del 02 maggio 2014 - 1470 letture