counter

Castelbellino: curiosità per l’identità del violentatore della giovane osimana

1' di lettura 21/03/2014 - È accaduto due giorni fa ed il paese di Castelbellino è scioccato per quanto accaduto: un giovane residente in paese ha sequestrato la fidanzata ventenne di un amico, ha iniziato a violentarla in auto a Osimo, per poi proseguire in casa sua a Castelbellino.

A Osimo la giovane, che si era fidata del ragazzo conosciuto, aveva accettato il passaggio offertole fino a casa, ignara di ciò che stava per accadere dopo pochi attimi, perché a casa non è mai arrivata. La ragazza avrebbe tentato di reagire e presenta delle ecchimosi al volto, probabile segno di un colpo infertole dal ragazzo per stordirla. Avrebbe poi continuato ad abusare di lei per diverse ore.

Fortunatamente la ragazza è riuscita a mandare un sms di aiuto, pare al fidanzato, e i carabinieri hanno rintracciato il luogo dove era stata portata, a casa del giovane a Castelbellino.

Nella mattina del 21 l’autorità ha proceduto a convalidare il suo arresto. C’è massimo riserbo sull’identità del giovane, al fine di preservare quello della vittima, che oltre alle ecchimosi al volto per il colpo ricevuto, aveva evidenti segni di violenza sessuale ed è sotto shoc per quanto subito.


   

di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2014 alle 12:28 sul giornale del 22 marzo 2014 - 1527 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, jesi, osimo, arresto, castelbellino, violenza sessuale, sequestro di persona, cristina carnevali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/1f4





logoEV
logoEV